L’attesa è finita, si torna in pedana! Appuntamento a Budapest con le gare di sciabola

Sciabolatori e sciabolatrici in pedana a partire da giovedì per la tappa di Coppa del Mondo che sancisce ufficialmente la ripresa della scherma internazionale. Presenti tutti i big. In palio gli ultimi pass per i Giochi Tokyo.

 

Il countdown è entrato nella sua fase finale: da giovedì, sulle pedane di Budapest, sarà di nuovo azione con le gare di Coppa del Mondo di sciabola. A un anno esatto dalle ultime gare di Atene (femminile) e Lussemburgo (maschile) e d0po tanti rinvii, la scherma internazionale si rimette in moto con obiettivo Tokyo 2020. Con mille precauzioni, protocolli rigidissimi e le nuove regole anti-contagio fra test della temperatura e divieti di urla e abbracci. Una situazione tutt’altro che facile, ma la speranza è che a far da padrone nel fine settimana sia soltanto la semplice cronaca sportiva e nulla più.

Anche perché, sotto questo aspetto, di carne al fuoco ce n’è tantissima. A partire dal discorso qualificazione alle Olimpiadi: la caccia agli ultimi pass per il Giappone sarà, di fatto, il tema principale del lungo fine settimana nella capitale ungherese. Una lotta che per fortuna non vedrà interessata l’Italia – dal momento che tanto al femminile quanto al maschile aveva già chiuso i conti prima della pandemia e dello stop – ma che si preannuncia comunque interessante e ricca di colpi di scena per i mille intrecci che ne possono venire fuori.

Ad aggiungere ulteriore interesse, l’impronosticabilità di una gara che arriva a così lunga distanza dall’ultima competizione e, soprattutto, in fondo a un periodo di così grave incertezza. Ad ogni modo, sarà sicuramente spettacolo garantito, anche perché tutti i big e le big (fatta eccezione per Sofya Velikaya e Yana Egorian, quest’ultima ferma per maternità) sono presenti nelle rispettive “entry list”.

Peraltro, al momento ancora non è chiaro se questa sarà l’ultima gara prima di Tokyo o in calendario ne saranno inserite altre. Ecco perché questa tappa di Coppa del mondo di sciabola a Budapest – ma il discorso è ovviamente analogo per tutte le altre armi – diventa anche un’importante test per affinare alcuni dettagli e fare il punto della situazione sulla preparazione di ciascuno dei protagonisti.

Di certo c’è che ci sarà da divertirsi. Il resto lo fa la gioia e l’emozione per la ripartenza. Bentornata, scherma internazionale!

Twitter: agenna85

Pianeta Scherma sui socialInstagram, TelegramFacebook

Foto Bizzi