Fioretto maschile: i qualificati individuali ai Giochi Olimpici di Tokyo

Qualificazioni “made in frascati” per Llavador e Toldo. A Tokyo anche Marcus Mepstead e il giapponese Shikino, secondo a Doha. Il punto sui qualificati.

 

Il Grand Prix di Doha ha messo a posto tutti (o quasi, dal momento che restano ancora da disputare i tornei di qualificazione continentali) per quanto concerne i qualificati a Tokyo nel fioretto maschile con pass individuali (qui per le qualificate al femminile).

In Europa il biglietto per il Giappone lo mettono in tasca il britannico Marcus Mapstead e lo spagnolo trapiantato a Frascati Carlos Llavador, che resiste all’assalto del ceco Alexander Choupenitch e del polacco Michal Siess, malgrado la mancata qualificazione al tabellone principale del Grand Prix di Doha.

Secondo posto in gara e pass per le Olimpiadi per il giapponese Shikine Takahiro, che si prende uno dei due riservati alla zona asiatica. Il secondo √® appannaggio del coreano Lee Kwanghyun. Nella zona Pan Americana, disco verde per un altro “frascatano”, ovvero il brasiliano Guillherme Toldo. Discorso chiuso da tempo anche nel continente africano, con la qualificazione acciuffata dal tunisino Mohamed Samandi.

Twitter: agenna85

Pianeta Scherma sui social: Instagram, Telegram, Facebook

Foto Bizzi