Il leone torna a ruggire, Paolo Pizzo campione d’Italia nella spada maschile

Il due volte campione del Mondo si laurea campione d’Italia. Secondo Enrico Garozzo, fermato anche dai crampi. Podio Andrea Vallosio ed Enrico Piatti, che vince il titolo Under 23, completano la festa dell’Aeronautica Militare.

 

I leoni che ruggiscono l√† dove volano le aquile. Quelle celesti dell’Aeronautica Militare, che invadono tre quarti del podio di Cassino (e Matteo Tagliariol rimasto ai piedi di esso) con Paolo Pizzo a guidare la festa. Il vecchio leone delle pedane torna a ruggire nella sua nuova vita schermistica e si porta a casa il suo terzo titolo tricolore a sette anni di distanza dall’ultima volta. Assieme a lui salgono sul podio Andrea Vallosio e il giovane Enrico Piatti, entrambi terzi.

Prova di enorme spessore quella del vercellese nipote del grande Gyozo Kulcsar, impreziosita anche dalla vittoria che lascia alle porte della zona medaglie il vice campione Olimpico a squadre Andrea Santarelli. La sua corsa si ferma in semifinale, di fronte al futuro vincitore di giornata. Un piazzamento che, oltre al prestigio in sé, porta in dote a Piatti il titolo italiano Under 23.

Fra i premiati trova spazio anche Enrico Garozzo, che malgrado le difficolt√† causa crampi accusati nella parte finale della giornata, dapprima strappa a Vallosio il pass per la finalissima, quindi lotta fin che pu√≤ in finale contro Paolo Pizzo. Finch√© sull’11-8 √® costretto ad alzare bandiera bianca e lasciare strada libera all’amico e compagno di mille battaglie in pedana verso il titolo tricolore. A due mesi scarsi dall’appuntamento degli appuntamenti, meglio evitare di correre rischi inutili.

Classifica

Spada maschile Р1. Paolo Pizzo (Aeronautica Militare), 2. Enrico Garozzo (Carabinieri), 3. Enrico Piatti (Aeronautica Militare), 3. Andrea Vallosio (Aeronautica Militare), 5. Andrea Santarelli (Fiamme Oro), 6. Matteo Tagliariol (Aeronautica Militare), 7. Edoardo Munzone (Roma Fencing), 8. Davide Di Veroli (Fiamme Oro)

Twitter: agenna85

Pianeta Scherma sui social: Instagram, Telegram, Facebook

Foto Bizzi