Cambio della guardia al vertice della spada femminile: all’Esercito il titolo italiano a squadre

Battuta in finale l’Aeronautica  Militare. Terzo posto per le campionesse uscenti delle Fiamme Oro che battono in Methodos Scherma trascinato da Rossella Fiamingo.

 

Niente bis come per i colleghi della spada maschile per le ragazze delle Fiamme Oro. Le campionesse in carica di Palermo 2019 passano il testimone al quartetto dell’Esercito, capitanato da Mara Navarria (con lei Francesca Boscarelli, Nicol Foietta e Roberta Marzani), che la spunta sulle poliziotte in semifinale e poi vola a completare il cambio della guardia nella spada femminile battendo in finale il giovane quartetto dell’Aeronautica Militare (Federica Isola, Alessandra Bozza, Beatrice Cagnin, Marta Ferrari).

Festeggia l’Esercito, prende appunti interessati Sandro Cuomo, che osserva lo stato di forma delle sue ragazze pronte per la chiamata Olimpica. E arrivano da tutte buone indicazioni, compresa da Rossella Fiamingo che, orfana di squadra militare in A1, guida le compagne del Methodos Scherma, la società che l’ha svezzata e che tutt’ora è il suo carapace schermistico, a un ottimo quarto posto. Il terzo se lo prendono le Fiamme Oro della fresca campionessa italiana Giulia Rizzi, che dopo un breve equilibrio spaccano il match contro le siciliane e chiudono in scioltezza sul 45-25.

Andamento netto anche per la finale con in palio il titolo. L’Aeronautica resta attaccata al match per la prima parte, quindi il solco scavato dalle quattro portacolori dell’Esercito, impiegate tutte in pedana così come le aviere. Per le quali arriva ancora un secondo posto come due anni fa a Palermo e la conferma che la strada intrapresa con la linea giovane è pronta per pagare i suoi ricchissimi dividendi.

Twitter: agenna85

Pianeta Scherma sui social: Instagram, Telegram, Facebook

Foto Bizzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *