Le Fiamme Oro prolungano il dominio sulla sciabola maschile, a Napoli arriva il terzo tricolore di fila

Terzo successo di fila per la squadra della Polizia, che in finale batte le Fiamme Gialle e si conferma al vertice. Terza piazza per l’Esercito.

 

Due anni fa a Palermo, alla vittoria di Luigi Samele nella prova individuale in finale su Luca Curatoli aveva fatto da contraltare la vittoria delle Fiamme Oro nella prova a squadre contro le Fiamme Gialle. Due anni dopo, scenari diversi spalmati fra Cassino e Napoli, ma egual risultato dell’una e dell’altra gara. Cos√¨ √® nella sciabola maschile, stessa storia ma diverso posto e diverso bar… ehm, palazzetto.

Titolo italiano alle Fiamme Oro – alla loro terza affermazione consecutiva in questa manifestazione – seconda piazza per le Fiamme Gialle, a completare il podio l’Esercito che tiene fuori dalla “zona medaglie” lo splendido padrone di casa in questi giorni di Assoluti al PalaVesuvio, ovvero quel Diego Occhiuzzi tornato a vestire giubbetto e maschera in rappresentanza dell’Aeronautica Militare.

Molto combattuto il match decisivo fra le due squadre che annoverano in rosa tre quarti della squadra che meno di 50 giorni garegger√† a Tokyo a caccia di medaglie Olimpiche. Da una parte Luca Curatoli, capitano di una formazione completata da Riccardo Nuccio, Francesco Bonsanto e dal giovane livornese Pietro Torre, campione italiano under 20 un mesetto scarso fa a Riccione. Dall’altra Luigi Samele ed Enrico Berr√®, ad alternarsi in pedana con Francesco D’Armiento (a completare il quartetto Lorenzo Ottaviani).

Ed √® proprio il rematch in versione ridotta delle ultime sfide con in palio il titolo individuale a indirizzare le sorti dell’incontro a favore delle Fiamme Oro: Curatoli, salito in pedana ereditando un punteggio di 40-37, fa 5-2 a Samele e chiude sul 45-39 il conto. Gioco, partita e incontro.

Pianeta Scherma sui social: Instagram, Telegram, Facebook

Foto Bizzi