Tokyo 2020, su chi puntano i bookmakers per le gare di scherma?

I favoriti degli scommettitori per le gare di scherma ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020. Si punta su Alessio Foconi nel fioretto maschile. Quote molto alte per un’eventuale vittoria di Rossella Fiamingo.

 

Manca sempre meno al via delle gare di scherma ai prossimi Giochi di Tokyo 2020 e anche per i bookmakers è tempo di giocare le proprie carte e indicare favoriti e possibili outsiders per la caccia alle medaglie che scatta sabato 24 luglio con le prove di spada femminile e sciabola maschile.

Siamo andati a sbirciare fra le varie agenzie di scommesse quali sono le quote e quali i nomi indicati. In casa Italia fiducia soprattutto sul fioretto maschile, con Alessio Foconi indicato come principale favorito per la gara in programma il 26 luglio. Ma andiamo con ordine e scopriamo arma per arma cosa dicono i bookmakers per la scherma a Tokyo.

  • Fioretto femminile: nessun dubbio su chi sia la favorita numero 1. Ovvero la russa Inna Deriglazova, quotata fra 1.85 e i 2.05. A rafforzare ancora di più lo status della campionessa in carica, la forbice di quota fra lei e le immediate co-favorite, ovvero le nostre Alice Volpi e Arianna Errigo oltre alla francese Ysaora Thibus e alla statunitense Lee Kiefer, quotate in un range fra 7.50 e 11.00.
  • Fioretto maschile: come già detto nella nostra preview, la sfida sembra essere fra Italia e Stati Uniti. E così anche per i bookmaker. Alessio Foconi è visto da molti come il vero favorito (da 3.00 a 5.00 la quota per il ternano) per la gara in calendario il prossimo 26 luglio. Dietro di lui Gerek Meinhardt, fra i tre statunitensi quello con maggiori chances di medaglia (da 5.50 a 7.00). Ottime chance vengono date anche a Daniele Garozzo di confermarsi sul trono Olimpico, mentre curiosamente soltanto 10 a 1 è quotata la vittoria dell’argento di Rio, Alexander Massialas.

(Foto: Bizzi)

  • Sciabola femminile: Tutti i bookmakers puntano gli occhi sulla supersfida fra Olga Kharlan e Sofya Velikaya, con una leggera preferenza a favore dell’ucraina (2.00/2.50) sulla russa (3.00/3.75). Decisamente più alte le quote di Manon Brunet e Anna Marton, le più accreditate fra le “outsiders”: tanto la transalpina quanto l’ungherese viaggiano fra 9.00 e 13.00. Poca fiducia nelle azzurre, con quote alte per Martina Criscio, Irene Vecchi e Rossella Gregorio.
  • Sciabola maschile: Oh Sanguk e Aron Szilagyi davanti a tutti, con leggera preferenza per il coreano, dietro un pacchetto di mischia variegato in cui spicca l’azzurro Luca Curatoli (9.00/10.00 le quote). Nel gruppo anche il tedesco Max Hartung, lo statunitense Eli Dershwitz e il francese Bolade Apithy, tutti quotati in un range fra 9.00 e 11.00.

(Foto: Bizzi)

  • Spada femminile: secondo gli allibratori, il nome più indicato per la vittoria finale della medaglia d’oro è quello della romena Ana Maria Popescu (da 3.50 a 4.50 la quota a cui è pagata). Dietro di lei, l’onda asiatica “capitanata” dal duo coreano Choi Injeong e Kang Young Mi, ma attenzione anche Yiwen Sun e Kong Man Wai. E le azzurre? La più quotata sembra essere Mara Navarria (9.00/13.00), poche chance vengono invece date a Federica Isola e Rossella Fiamingo. Eppure la siciliana potrebbe essere una scommessa stuzzicante…
  • Spada maschile: Come quella femminile, anche la prova di spada maschile è tutt’altro che facilmente leggibile, ma per i bookmakers il favorito è l’ungherese Gergeli Siklosi. Puntare sul campione del Mondo 2019 vincente a Tokyo paga fra 6.50 e 7.00 volte tanto la quota giocata. Di ottime chance godono anche il nostro Andrea Santarelli (fra 7.50 e 10.00 la quota), il francese Yannick Borel e il russo Sergey Bida. Più alte le quote di Enrico Garozzo e Marco Fichera.

Twitter: agenna85

Pianeta Scherma sui socialInstagram, TelegramFacebook

Foto: Augusto Bizzi