Rinviato il Grand Prix di fioretto a Torino, in forse le altre gare in Italia

Scherma - Rinviato il Grand Prix di fioretto a Torino

 

Il Grand Prix di fioretto femminile e maschile di Torino, inizialmente previsto per il primo week-end di febbraio, è stato rinviato a data da destinarsi. La decisione è stata resa necessaria dal fatto che molti atleti attesi in Piemonte per la competizioni sono sprovvisti di “green pass rafforzato” o certificazione equivalente che possa permettere loro di partecipare alla gara in ottemperanza alle disposizioni governative italiane in tema di protocolli anti-covid.

Una situazione che riguarda nello specifico quegli atleti che si sono sottoposti a vaccini non riconosciuti come validi per ottenere suddetta certificazione. Ancora non è stata stabilita una nuova data, ma di certo se ne parla dopo il 31 marzo, quando allo stato attuale è fissato il termine dello stato d’emergenza sanitario varato dal Governo.

LEGGI ANCHE – Scherma, l’attività agonistica prosegue in ottemperanza ai nuovi decreti governativi per il contenimento del contagio da Covid

Per lo stesso motivo, la Federazione Italiana Scherma, di concerto con le Autorità competenti, sta studiando la fattibilità delle altre competizioni internazionali previste in Italia prima del 31 marzo. In particolare, la gara di fioretto femminile Under 20 a Udine, il “Trofeo Luxardo” a Padova e la Coppa del Mondo di scherma paralimpica a Pisa.

L’ultima edizione del Grand Prix di fioretto di Torino risale al febbraio 2020. Allora a vincere furono Gerek Meinhardt e Ysaora Thibus.

Pianeta Scherma sui socialInstagram, TelegramFacebook