Rossella Fiamingo: “Il week-end più lungo e surreale di sempre”

Spada femminile: le convocate dell'Italia per la gara di Tallinn

 

Rossella Fiamingo, tramite un post sui propri social network, ha raccontato l’atmosfera che si respira a Sochi, dove è in corso la tappa di Coppa del Mondo di spada femminile. I venti di guerra che da ventiquattro ore a questa parte soffiano sull’Est Europa a seguito dell’invasione russa in Ucraina, hanno fatto passare quasi in secondo piano l’aspetto agonistico.

LEGGI ANCHE – Un weekend di scherma in un contesto di guerra

Come si evince dalle parole della due volte campionessa del Mondo il clima che si respira sul Mar Nero, in una zona peraltro molto vicina al teatro di guerra, è decisamente straniante.

“Io e la mia squadra siamo a Sochi (Russia) e i pensieri sono tutti sull’Ucraina.” si legge nel post di Rossella Fiamingo “È il weekend più lungo, più strano e il più surreale di sempre. Siamo arrivate la notte dei primi bombardamenti, noi stavamo già dormendo, abbiamo saputo della terribile notizia quando ci siamo svegliate e abbiamo trovato il telefono pieno di notifiche…brutta sveglia! La gara di Formula Uno è stata appena annullata e noi siamo qui, da domani in pedana nella speranza di poter tornare lunedì prossimo. Ci affacciamo sul mar nero che unisce e separa la Russia dall’Ucraina e guardiamo l’orizzonte con la speranza che tutto questo finisca presto”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Rossella Fiamingo🌵 (@rossellina91)

Pianeta Scherma sui socialInstagram, TelegramFacebook

Foto: Augusto Bizzi