Luca Curatoli a un passo dal titolo nella sciabola maschile: ad Antalya vince Bazadze, argento per l’azzurro

Scherma - Luca Curatoli medaglia d'argento agli Europei di Antalya

Bella gara del napoletano, che chiude al secondo posto battuto dal georgiano. Podio per i francesi Bibi e Apithy. Giovanni Repetti si ferma ai piedi della finale a otto.

 

Ancora una volta lo stop per Luca Curatoli è arrivato a un passo dal bersaglio grosso. Ad Antalya come già a Orleans, a Budapest e a Madrid. Secondo posto finale e una scalata a cui manca ancora un ultimo passo per poter arrivare lì dove il talento dello sciabolatore napoletano meriterebbe di stare. Fra lui e la vittoria questa volta ci si mette il georgiano Sandro Bazadze, rude guerriero caucasico che si mette in bacheca la sua vittoria più prestigiosa.

Scintille – Quando in pedana si incrociano Curatoli e Bazadze quasi sempre sono scintille. E anche la finale di Antalya non tradisce il marchio di fabbrica di ogni match che mette di fronte due schermidori che non si tirano di certo indietro quando c’è da darsele sportivamente di santa ragione in pedana. Sulla pedana centrale finisce 15-11 per Sandro, che vale oro e piccola vendetta su chi, due turni prima aveva negato al fratello Beka la possibilità di una festa familiare sul podio. Che viene invece completato dal duo francese composto da Eliott Bibi e Bolade Apithy, terzi anche nel grande giorno di Aron Szilagy a Padova non più tardi di un mesetto fa.

Leggi anche: Ebert più forte di tutte, Errigo e Volpi chiudono con l’argento e il bronzo ad Antalya

Deb in azzurro – C’era curiosità per l’esordio a livello Europeo degli altri azzurri in gara. Il migliore dei tre è Giovanni Repetti, partito all’ultimo momento per sostituire Luigi Samele e alla fine tredicesimo dopo la sconfitta agli ottavi di finale contro il romeno Ursachi. Per quanto riguarda i giovani Michele Gallo e Pietro Torre, la loro gara si è fermata nel tabellone dei 32.

Classifica – 1. Sandro Bazadze (Geo), 2. Luca Curatoli (Ita), 3. Eliott Bibi (Fra), 3. Bolade Apithy (Fra), 5. Razvan Ursachi (Rou), 6. Iulian Teodosiu (Rou), 7. Beka Bazadze (Geo), 8. Csanad Gemesi (Rou)
13. Giovanni Repetti (Ita), 29. Michele Gallo (Ita), 30. Pietro Torre (Ita)

Twitter: agenna85

Pianeta Scherma sui socialInstagram, TelegramFacebook

Foto Bizzi