Italia da paura! Francia dominata, le azzurre del fioretto tornano sul tetto d’Europa

Scherma - I convocati dell'Italia per i Campionati Mondiali del Cairo

Le azzurre trionfano nella prova a squadre di fioretto femminile agli Europei di Antalya. Battuta la Francia in finale. Bronzo per la Germania.

 

Di nuovo sul tetto d’Europa dopo quattro anni e al termine di una prova di forza che profuma di Dream Team dei vecchi tempi. La sfida pronosticata alla vigilia, quella fra Italia e Francia, alla fine si trasforma in un trionfo per le azzurre di Cerioni e in una dura lezione per le transalpine. L’ultima di una lunga serie che oggi Arianna Errigo, Martina Favaretto, Francesca Palumbo e Alice Volpi hanno impartito in serie a Romania, Germania e infine proprio alla Francia.

Martyx super – Con Alice Volpi tenuta precauzionalmente a riposo e schierata solo in finale in quanto non ancora in perfette condizioni, a brillare sulle pedane turche è una scintillante Martina Favaretto. La noalese è straripante e provoca mal di testa a tutte le avversarie incrociate oggi senza fare sconti a nessuno. Anne Sauer, Leonie Ebert, Ysaora Thibus, Pauline Ranvier, Anita Blaze. Tutte quante accomunate dall’aver subito il particolare “trattamento Favaretto”. Sullo spartito della ventunenne veneta si accordano poi le altre azzurre. Fa bene Francesca Palumbo, che va in leggera difficoltà contro Sauer ma reagisce contro Ebert e Behr. Si conferma in grande forma Arianna Errigo, tornata la solita granitica sicurezza in chiusura.

Leggi anche: Ebert più forte di tutte, Errigo e Volpi chiudono con l’argento e il bronzo ad Antalya

La Francia si illude, l’Italia vince – Un mix perfetto per spegnere subito le illusioni della Francia di tornare a casa con il bottino pieno. Thibus parte bene e fa 5-3 con Volpi, ma nel giro di due assalti la situazione si rovescia completamente a favore delle azzurre: Errigo fa 7-4 con Blaze, quindi Favaretto fa 5-1 con Ranvier. Da quel momento, di fatto, è monologo italiano fino alla festa finale sigillata ufficialmente dalla stoccate del 45-25 che vale gioco, partita e titolo Europeo per festeggiare al meglio la medaglia numero 10 dell’Italia ad Antalya.

Germania al bronzo – Terzo gradino del podio per la Germania della fresca campionessa Europea Leonie Ebert, che nell’assalto con in palio il bronzo batte la Polonia per 45-31. Ottima la prova proprio della ventiduenne di Wurzburg, che mette a referto 20 delle 45 botte necessarie a chiudere i conti. Un saldo più che positivo che riscatta le difficoltà patite contro l’Italia. Ma contro le azzurre di oggi, l’unica cosa che potevano sperare le avversarie era soltanto limitare i danni.

Twitter: agenna85

Pianeta Scherma sui socialInstagram, TelegramFacebook

Foto Pavia/Bizzi