Scherma paralimpica: l’Italia fa il pieno di medaglie anche nella terza giornata di gare a Varsavia

Scherma paralimpica - Ancora medaglie per l'Italia a Varsavia

Nel sabato di Varsavia l’Italia ottiene tre secondi posti con Rossana Pasquino, Matteo Betti e Leonardo Rigo. Podio anche per Marco Cima.

 

Tre secondi e un terzo posto. L’Italia continua a  raccogliere podi e soddisfazioni sulle pedane di Varsavia, dove è in corso la tappa di Coppa del Mondo di scherma paralimpica che domani vivrà il suo epilogo con le gare a squadre.

Rossana colpisce ancora – Fra le protagoniste di oggi, c’è ancora Rossana Pasquino. La beneventana, che giovedì aveva trionfato nella prova di sciabola Categoria B, arriva a un passo dal bis nella spada. Questa volta la sfida contro Jana Saysunee premia la campionessa thailandese, che si impone per 15-6 e chiudendo sul pari e patta il testa a testa fra le due atlete. Peccato per Alessia Biagini, che dopo un avvio difficile ai gironi, trova subito sulla sua strada la forte polacca Pacek. La pisana lotta punto a punto ma deve purtroppo lasciare strada libera all’avversaria sul 15-14.

Squillo Betti, bis Rigo – A prendersi l’argento di giornata anche Matteo Betti e Leonardo Rigo. Per il veterano senese, una gara da protagonista nel fioretto maschile Categoria A iniziata con il percorso netto al girone e chiusa soltanto al cospetto del polacco Nalewajek, vincitore di giornata. In mezzo, anche il derby contro Emanuele Lambertini ai quarti di finale, che ha privato il bolognese di un posto sul podio. Seconda medaglia di tappa per Rigo. Il talento di casa Zinella, già bronzo nella prima giornata nella gara di spada categoria C, ha conquistato il secondo posto nella prova di fioretto battuto in finale dal giapponese Fujita.

Leggi anche: Garanzia Giordan, a Varsavia l’azzurro chiude al terzo posto la gara di sciabola A

C’è anche Cima – Alla festa dell’Italia si unisce anche Marco Cima. Il campione azzurro, al suo rientro sulla scena internazionale dopo un lungo stop, chiude al terzo posto la prova di fioretto maschile categoria B. Un bel pieno di vittorie al girone per poi lanciarsi nel tabellone ad eliminazione diretta, dove si è spinto fino alla semifinale. Qui lo stop imposto dall’ucraino Naumenko. Nella stessa gara, stop agli ottavi di finale per Michele Massa.

Twitter: agenna85

Pianeta Scherma sui socialInstagram, TelegramFacebook

Foto Pavia/ Bizzi