La Francia fa scacco matto all’Italia, Azzurri medaglia d’argento nella spada maschile

Scherma - Italia medaglia d'argento nella spada maschile a squadre al Cairo

Ottima prova dell’Italia che chiude con l’argento la prova a squadre iridata del Cairo. Bronzo al Giappone. 

 

Una partita a scacchi bellissima fra due squadre meravigliose. Italia e Francia rinnovano la loro eterna sfida nella finale della prova a squadre di spada al Cairo dando vita a un assalto di incredibile intensità e pathos, dove fin da subito diventa chiaro che a spezzare l’equilibrio può essere solo un episodio o un dettaglio. Ad Antalya fu il capolavoro di Davide Di Veroli a risolvere all’ultimo la semifinale, prologo al trionfo Europeo poi certificato dalla finale contro Israele. Al Cairo sono i transalpini a prendersi la loro rivincita confermandosi campioni del Mondo tre anni dopo Budapest.

Equilibrio assoluto – L’elevata posta in palio e il reciproco rispetto bloccano le due squadre. Lo dimostra, ad esempio, il giallo per passività preso da Borel e Vismara – due certo non avvezzi a questo tipo di sanzioni – a inizio della prima manche. E lo dimostra anche l’andamento complessivo del match, che procede sul più assoluto equilibrio senza che nessuna delle due squadre riesca a prendere un vantaggio consistente. Decisivo, in casa francese, è l’ingresso di Alexandre Bardenet: suo il 5-2 su Vismara nella penultima frazione, il punto di rottura dell’incontro che Yannick Borel chiude sul 45-42 dopo aver respinto gli assalti coraggiosi di Davide Di Veroli.

Leggi anche: L’hanno riportato a casa! Il titolo a squadre di fioretto femminile è nuovamente italiano

Cuore e orgoglio – Alla fine della giornata resta una bellissima medaglia d’argento, la soddisfazione di essere tornati in una finalissima iridata quindici anni dopo l’ultima volta e, soprattutto,  l’ennesima riprova di essere un grande gruppo. Capace, al Cairo come ad Antalya, di reagire nel migliore dei modi a una prova individuale andata all’opposto di quelle che erano le attese, di compattarsi e di reagire compatti remando tutti verso l’obiettivo comune. L’Ucraina domata ai quarti, il Giappone dominato in semifinale per regalarsi la sfida che vale l’oro.

Giappone nella storia  – E proprio i nipponici hanno fatto un nuovo ingresso nella storia mettendo a referto una bellissima medaglia di bronzo dopo aver battuto nella finalina l’Ungheria.

Twitter: agenna85

Pianeta Scherma sui socialInstagram, TelegramFacebook

Foto Bizzi

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.