Konstantin Lokhanov espulso dalla squadra russa dopo essere fuggito negli Usa

Scherma - Kostantin Lokhanov espulso dalla squadra russa

Fuggito negli Usa, lo sciabolatore russo Konstantin Lokhanov è stato tolto dall’elenco degli atleti eleggibili per la Nazionale. La moglie, Sofya Podzniakova, rimane in Russia e chiede il divorzio.

 

Konstatin Lokhanov non è più un atleta eleggibile per la nazionale russa di sciabola maschile. A riportare la notizia è il portale RIA Novosti, che a sua volta cita un documento che sarebbe stato pubblicato direttamente sul sito del Ministero per lo Sport di Mosca. Il ventitreenne Lokhanov, pluricampione giovanile e stella fra le più luminose di una squadra che prova a rinascere dopo l’addio dei suoi senatori e un conseguente periodo caratterizzato da scarsi risultati, si troverebbe al momento negli Stati Uniti senza prendere in considerazione l’idea di fare ritorno in patria.

Una situazione spinosa, che ha portato all’esclusione di Lokhanov dalla lista degli atleti eleggibili così come dal CSKA, la polisportiva che fa capo all’esercito. Lo sciabolatore russo  ha saltato l’intera stagione post Olimpica a causa di un serio infortunio che lo ha costretto all’intervento chirurgico in Germania, quindi da lì sarebbe volato direttamente negli Stati Uniti per provare la carriera di allenatore.

Come riporta il sito di Match TV, la decisione di Lokhanov di partire in direzione Usa ha avuto anche ripercussioni sulla sua vita privata, dal momento che la moglie (la campionessa Olimpica individuale e a squadre Sofia Podzniakova, sposata nel 2020) si è fermamente opposta all’idea di seguirlo e avrebbe chiesto il divorzio. La campionessa russa aveva a sua volta provato a convincere il marito a fare ritorno in Patria senza ottenere successo. Da qui la richiesta di divorzio.

Twitter: agenna85

Pianeta Scherma sui socialInstagram, TelegramFacebook

Foto Augusto Bizzi

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.