Cancellata la tappa di Tauber di fioretto femminile dopo la decisione della FIE di riammettere russi e bielorussi

Europei scherma Basilea 2024: la seconda giornata in streaming

La Federazione Tedesca di scherma ha annunciato di non voler ospitare la tappa di Coppa del Mondo di fioretto femminile a Tauber il prossimo maggio in risposta alla decisione FIE di riammettere russi e bielorussi. In palio c’erano punti per la qualifica Olimpica.

 

La tappa di Coppa del Mondo di fioretto femminile di Tauber, prevista per il primo fine settimana di maggio, non s’ha da fare. Lo ha deciso la Deutscher Fechter-Bund nella giornata di ieri in risposta alla decisione, votata a maggioranza lo scorso 10 marzo, del Congresso Straordinario della FIE di dare il via libera al ritorno in gara di atleti russi e bielorussi. E sebbene ci sia da attendere ancora il benestare definitivo del CIO, il terremoto provocato dall’esito delle votazioni di venerdì scorso ha già cominciato a lasciare i primi pesanti strascichi, considerato che la tappa tedesca è una di quelle tenute in considerazione per la qualificazione ai prossimi Giochi Olimpici di Parigi 2024.

A spiegare le motivazioni che hanno portato alla cancellazione, ci ha pensato Claudia Bokel, presidente della Federazione schermistica tedesca: «La DFB accetta l’esito della votazione di venerdì» ha detto l’ex campionessa di spada tramite il sito ufficiale della stessa Federazione «ma ora vogliamo dare un segnale sul fatto che avremmo voluto un risultato diverso e che ci sono ancora tante questioni aperte dalla Federazione Internazionale che stanno rendendo impossibile lo svolgimento della gara. Di conseguenza sarebbe stato meglio rimandare l’ammissione».

Il percorso di qualificazione verso Parigi 2024 per il fioretto femminile comincerà nel fine settimana del 21 aprile dalla Polonia, con Tauber che avrebbe dovuto rappresentare il secondo snodo. Ma è facile immaginare che, più in generale, sarà un cammino tutt’altro che agevole quello che, passando anche dai Mondiali di Milano 2023, porterà la scherma alle prossime sfide a Cinque Cerchi: atleti e federazioni internazionali hanno fatto capire che gli atleti russi e bielorussi non sono i benvenuti sulle pedane, nemmeno sotto bandiera neutrale. e in molti stati si ventila già la possibilità di non concedere visti e permessi di ingresso. Palla al CIO, in attesa della prossima puntata di una storia che rischia di essere sempre più intricata.

Twitter: agenna85

Pianeta Scherma sui socialInstagram, TelegramFacebook

Foto Augusto Bizzi