Bebe Vio: “Il mio unico GPG? Vincevo 9-1 ma ho perso 10-9, nella scherma non si deve mai mollare”

 

Ospite della Festa delle Medaglie (RIVIVI QUI L’EVENTO), dove è stata premiata assieme alle compagne di squadra e a tutti i medagliati di Olimpiadi e Paralimpiadi di Tokyo, Bebe Vio ha raccontato un aneddoto relativo all’unico GPG a cui ha preso parte prima che la sua vita fosse totalmente sconvolta dalla malattia.

“Vuoi sapere com’è andato il mio primo e unico GPG quand’ero “tutta intera”?” ha detto Bebe sul palco allestito alla Play Hall di Riccione “Vincevo 9-1. Ho perso 10-9. Me lo ricordo ancora. Pensavo d’aver già vinto. Però lì ho capito che non si molla mai, e che un assalto non finisce prima dell’ultima stoccata.”

Il presente e il futuro di Bebe è quello di donna immagine dello sport paralimpico, di cui è icona riconosciuta a livello Mondiale. Grazie a progetti come la Bebe Vio AcademyWEmbrace Sport promuove l’integrazione fra il mondo dei normo dotati e quello dello sport per disabili. “Ora è bellissimo essere qui, e sentirmi un po’ ambasciatrice dello sport paralimpico e della famiglia della scherma” ha concluso la fuoriclasse veneta.

Pianeta Scherma sui socialInstagram, TelegramFacebook

Foto Bizzi

La scherma azzurra festeggia a Riccione le medaglie Olimpiche e Paralimpiche di Tokyo

 

Una serata per festeggiare ancora una volte le cinque medaglie vinte dalla scherma alle Olimpiadi di Tokyo (e le due delle Paralimpiadi) prima di tuffarsi nella nuova stagione ormai alle porte. L’appuntamento è fissato per questo sabato 16 alle ore 21 al Play Hall di Riccione, sede delle gare del GPG.

A Tokyo l’Italia della scherma ha conquistato complessivamente 5 medaglie di cui tre d’argento (quelle individuali di Daniele Garozzo e Luigi Samele più quella a squadre degli sciabolatori) e due di bronzo (quelle a squadre di fioretto femminile e spada femminile). A queste si sono aggiunti l’oro di Bebe Vio e l’argento delle fiorettiste alle Paralimpiadi.

Tutti i protagonisti dei Giochi giapponesi saranno premiati sabato nel corso di questa serata speciale. L’evento sarà trasmesso in diretta video streaming sui canali social e youtube della Federazione Italiana Scherma.

Pianeta Scherma sui socialInstagram, TelegramFacebook

Foto Bizzi

Dominio Italia nella prova satellite di fioretto femminile a Copenaghen: vince Calissi, seconda e terza Tangherlini e Monaco

 

Continua la raccolta di successi per l’Italia nella due giorni di Copenaghen riservata alle prove satellite di fioretto femminile e maschile. Dopo il successo di Tommaso Marini nella gara maschile di ieri, infatti, oggi è arrivata una splendida tripletta per i colori azzurri, suggellata dalla vittoria di Olga Rachele Calissi per 15-14 in un derby tutto italiano contro Elena Tangherlini.

A rendere ancora più ricco il bottino, il terzo posto conquistato da Beatrice Monaco fermatasi in semifinale dopo il derby perso contro Calissi per 15-11.  Terza piazza anche per la spagnola Maria Teresa Diaz Escalona. Ai quarti di finale è arrivata anche un’altra azzurra, Benedetta Pantanetti, ottava. Bene anche le giovani Vittoria Ciampalini, Giulia Amore e Carlotta Ferrari, capaci di spingersi fino alle porte della finale a otto.

Classifica – 1. Olga Rachele Calissi (Ita), 2. Elena Tangherlini (Ita), 3. Beatrice Monaco (Ita), 3. Maria Teresa Diaz (Esp), 5. Jade Marechal (Fra), 6. Kata Kondricz (Hun), 7. Alice Recher (Fra), 8. Benedetta Pantanetti (Ita)

Pianeta Scherma sui socialInstagram, TelegramFacebook

Foto Bizzi