Sciabola maschile: l’Italia per la gara di Budapest

 

Sono dodici gli atleti in rappresentanza dell’Italia nella prova di Coppa del Mondo di sciabola maschile (clicca qui per le convocate per la gara femminile) in programma sulle pedane di Budapest.

A fare rotta verso l’Ungheria Enrico Berrè, Francesco Bonsanto, Dario Cavaliere, Luca Curatoli, Francesco D’Armiento, Gabriele Foschini, Luigi Miracco, Aldo Montano, Matteo Neri, Riccardo Nuccio, Giovanni Repetti, Luigi Samele.

Già certi di un posto nel tabellone principale per via del ranking tanto Luca Curatoli quanto Luigi Samele, per tutti gli altri azzurri la gara comincerà nella giornata di giovedì 11 marzo con la fase di qualificazione a gironi e gli eventuali assalti ad eliminazione diretta del tabellone principale.

Sabato, in contemporanea con la gara femminile, il tabellone principale della prova individuale. Domenica la gara a squadre, con il confermatissimo quartetto composto da Enrico Berrè, Luca Curatoli, Aldo Montano e Luigi Samele.

Pianeta Scherma sui socialInstagram, TelegramFacebook

Foto Bizzi

Sciabola femminile: l’Italia per la gara di Budapest

 

Sono dodici le atlete in rappresentanza dell’Italia nella gara di Coppa del Mondo di sciabola femminile in programma a Budapest (clicca qui per i convocati alla gara maschile).

A fare rotta verso l’Ungheria Giulia Arpino, Benedetta Baldini, Michela Battiston, Sofia Ciaraglia, Martina Criscio, Rebecca Gargano, Rossella Gregorio, Lucia Lucarini, Chiara Mormile, Eloisa Passaro, Claudia Rotili, Irene Vecchi.

Il ranking non permette a nessuna delle azzurre di strappare con certezza un posto nel tabellone delle migliori 64. Per tutte loro, quindi, la gara inizia nella giornata di venerdì con la fase a gironi e gli eventuali assalti ad eliminazione diretta del tabellone preliminare.

Sabato le fasi decisive, domenica la gara a squadre con l’Italia che schiera il quartetto composto da Michela Battiston, Martina Criscio, Rossella Gregorio e Irene Vecchi.

Pianeta Scherma sui socialInstagram, TelegramFacebook

Foto Bizzi

VIDEO – Aspettando Budapest… I video delle finali iridate della sciabola ai Mondiali 2019

 

Sarà la Syma Hall ad ospitare la tappa di Coppa del Mondo di sciabola femminile e maschile in programma fra dieci giorni a Budapest. Il palazzetto, quindi è il medesimo che ha ospitato nel 2013 e nel 2019 i Campionati del Mondo di scherma.

Questo ritorno è l’occasione quindi per rigustarsi due degli assalti più spettacolari che hanno caratterizzato l’ultima edizione della kermesse iridata: la finale individuale femminile, che ha messo di fronte (per la prima volta con in palio un titolo Mondiale) le due zarine della disciplina Olga Kharlan e Sofya Velikaya; e la finale maschile a squadre, con Corea del Sud e Ungheria a mettere in pedana un autentico show durato 89 stoccate.

SCIABOLA FEMMINILE INDIVIDUALE

SCIABOLA MASCHILE A SQUADRE

Pianeta Scherma sui socialInstagram, TelegramFacebook

Foto Bizzi

VIDEO – Le prime dichiarazioni di Paolo Azzi dopo l’elezione a Presidente della Federazione Italiana Scherma

 

Appena dopo il termine dell’Assemblea Elettiva Nazionale che lo ha visto eleggere nuovo Presidente della Federazione Italiana Scherma, Paolo Azzi ha rilasciato un’intervista al canale youtube Federale esprimendo le sue sensazioni a caldo, fra emozioni e voglia di mettersi subito d’impegno e al lavoro.

Ecco le parole di Paolo Azzi.

Pianeta Scherma sui socialInstagram, TelegramFacebook

Foto Bizzi

Premiati i vincitori azzurri della Coppa del Mondo Assoluti e Giovani 2019/2020

 

Nel corso dell’Assemblea Elettorale Nazionale (clicca qui per la diretta video) sono stati premiati i vincitori italiani delle varie classifiche di Coppa del Mondo per quanto concerne la stagione 2019/2020 tanto a livello Assoluto quanto a livello Giovani.

Nella categoria Assoluti è stato premiato Alessio Foconi, mentre fra i Giovani sono stati consegnati i premi ai sette vincitori individuali e alle due squadre che hanno chiuso l’ultima stagione in testa ai rispettivi ranking: nel dettaglio, Martina Favaretto (fioretto femminile), Benedetta Taricco (sciabola femminile), Luca Fioretto (sciabola maschile), Gaia Traditi (spada femminile) e Giulio Gaetani (spada maschile).

Ai ct Andrea Cipressa e Giovanni Sirovich sono stati consegnati invece i riconoscimenti per le vittorie a squadre nel fioretto maschile e nella sciabola maschile Giovani.

Pianeta Scherma sui socialInstagram, TelegramFacebook

Foto Bizzi

 

 

Giorgio Scarso traccerà in videoconferenza un bilancio dei suoi 16 anni di presidenza federale. Appuntamento per giovedì 25 febbraio alle 16.30

 

In attesa di capire chi, fra l’ex Olimpionico Michele Maffei e l’attuale vice-presidente vicario Paolo Azzi, gli succederà alla guida della Federazione Italiana Scherma, il Presidente uscente Giorgio Scarso traccerà in videoconferenza un bilancio del suo operato durante i 16 anni di reggenza.

L’appuntamento è per le 16.30 di giovedì 25 febbraio. Per i giornalisti interessati, sarà possibile accreditarsi all’evento entro le ore 12.00 della stessa giornata di giovedì fornendo nominativo la testata di riferimento all’indirizzo mail: g.caruso@federscherma.it.

La videoconferenza con Giorgio Scarso sarà comunque seguibile da tutti in diretta streaming sui canali social della Federazione Italiana Scherma e su Federscherma TV.

Pianeta Scherma sui socialInstagram, TelegramFacebook

Foto Augusto Bizzi

 

Comitati Regionali Federscherma: cinque volti nuovi e sette riconferme al vertice dopo le Assemblee Elettive territoriali

 

In attesa dell’assemblea elettiva nazionale del prossimo 28 febbraio, si sono svolte le varie assemblee elettive per il rinnovo dei vertici Comitati Regionali della Federazione Italiana Scherma. I risultati hanno visto prevalere in alcune regioni la linea della continuità, con il rinnovo dei mandati ai presidenti in carica, mentre in 5 casi si è optato per un cambio al vertice.

Le riconferme sono state per Cinzia Sacchetti (Piemonte), Claudio Fontana (Lazio), Daniele Delfino (Emilia Romagna), Domenico Cassina (Toscana) e Maurizio Novellini (Lombardia). Tutti loro si sono uniti a Stefano Angelelli (Marche), che nel fine settimana precedente a quest’ultimo si era riconfermato nelle Marche.

Cinque le regioni che hanno invece cambiato Presidente: si tratta di Veneto, Puglia, Campania, Sicilia e Liguria, dove sono stati eletti rispettivamente Alberto Spiniella, Roberto Lippolis, Aldo Cuomo, Arturo Torregrossa e Giovanni Falcini.

Pianeta Scherma sui socialInstagram, TelegramFacebook