Alessio Sarri eletto in seno alla giunta del Comitato Italiano Paralimpico

Luca Pancalli rieletto presidente del Comitato Italiano Paralimpico, Alessio Sarri membro in quota atleti della¬†a giunta dello stesso CIP assieme alla plurimedagliata dell’atletica leggera Martina Caironi. Questo l’esito¬†dell’Assemblea Elettiva del Comitato Italiano Paralimpico, svoltasi nella giornata di ieri presso la Sala delle Armi a Roma.

Il Presidente della Federazione Italiana Scherma Giorgio Scarso si √® detto molto soddisfatto di questa elezione:¬†¬ęPer il mondo della scherma e non solo per quella paralimpica, l’elezione di Alessio Sarri √® un risultato da festeggiare¬Ľ¬† ha commentato lo stesso Scarso¬† tramite il sito federale¬† ¬ęVa letto infatti come l’attestazione di plauso da parte dell’intero movimento paralimpico a quanto fatto dalla scherma in questi anni e che ha in Alessio Sarri tra le sue testimonianze concrete pi√Ļ alte. A lui adesso il compito di portare le istanze degli atleti paralimpici in seno alla Giunta, ma anche di portare l’esperienza maturata nell’ambito schermistico, anche sul piano dirigenziale¬†(√® stato componente della Commissione Atleti federale, ndr),¬†all’interno dell’esecutivo del Comitato Italiano Paralimpico che continua ad essere guidato brillantemente da Luca Pancalli, al quale va il pieno sostegno di tutta la Federazione Italiana Scherma¬Ľ.

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografie Augusto Bizzi

Sarri o Gregorio: l’atleta del mese di novembre su Eleven Sports

 

Su Eleven Sports si apre una nuova rubrica dedicata alla scherma: l’atleta del mese. Ogni 30 giorni due personaggi saranno scelti sulla base dei risultati conseguiti in quel periodo di tempo e saranno sottoposti al voto del pubblico con un sondaggio sulla pagina Facebook Eleven Sports Italia. A inaugurare la rubrica sono Alessio Sarri, campione del mondo paralimpico di sciabola individuale B e a squadre e argento nella spada B ai recenti Mondiali di Roma, e Rossella Gregorio, che ha cominciato la nuova stagione con la vittoria di Orleans e il secondo posto di Sint Niklaas, oltre che con la vittoria a squadre sempre nella tappa belga.