Le parole di Andrea Cipressa per i suoi ragazzi dopo la vittoria a squadre di Tokyo

 

Il successo di domenica contro gli Stati Uniti ha permesso al quartetto azzurro di fioretto maschile di tornare a riassaporare una vittoria che, in Coppa del Mondo, mancava da Parigi 2017. In mezzo, però, ci sono stati i due titoli iridati consecutivi di Lipsia e Wuxi che hanno confermato Andrea Cipressa e i suoi ragazzi in cima al Mondo.

E proprio il ct del fioretto ha voluto rivolgere parole di gratitudine e orgoglio per il lavoro svolto in questi sei anni di operato, in un lungo e sentito post tramite i propri canali social scritto al termine della vittoriosa gara giapponese.

Pianeta Scherma su Instagram

Pianeta Scherma su Facebook

Foto Bizzi

 

Grand Prix Torino, il bilancio di Andrea Cipressa

Una vittoria e due terzi posti. Così l’Italia chiude il Grand Prix di Torino di fioretto 2016. Un bilancio che lascia soddisfatto Andrea Cipressa. Continue reading

Andrea Cipressa: «Il pubblico di casa ci aiuterà a fare bene»

 

Alla vigilia della gara casalinga di Torino, il ct del fioretto azzurro Andrea Cipressa ha rilasciato al sito ufficiale della Federazione Italiana Scherma alcune dichiarazioni: «La gara di Torino ha sempre un sapore particolare. Siamo chiamati infatti a dare il massimo per ripagare la grande attenzione e l’entusiasmo con il quale ogni anno il pubblico di Torino ci accoglie e ci sostiene. In alcuni casi il pubblico è stato anche determinante nel conseguimento dei risultati eccellenti che siamo sempre riusciti ad ottenere sulle pedane del PalaRuffini».

L’Italia, tanto al maschile quanto al femminile, arriva alla gara di casa sull’onda degli ottimi risultati ottenuti in avvio di stagione: «Quest’anno arriviamo in buono stato di forma complessivo del gruppo. Tra le donne, le prime due gare di stagione hanno ribadito il ruolo di grande protagonista di Arianna Errigo, ma anche alcune belle prestazioni da parte di atlete giovani e che si candidano ad essere tra le prim’attrici del nuovo quadriennio. In ambito maschile, sia a Il Cairo che a Tokyo siamo saliti sul podio con cinque atleti diversi. Ci manca ancora di salire sul gradino più alto del podio, ma il percorso intrapreso  è quello giusto».

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia di Augusto Bizzi per Federscherma
jizzrain.com/vd/2353-video