Standing ovation per Bebe Vio al Parlamento Europeo di Strasburgo

 

A Tokyo ha stupito nuovamente tutti con due medaglie che hanno tutto il sapore del miracolo. Ma per Bebe Vio i riconoscimenti non sono finiti: la fuoriclasse azzurra della scherma paralimpica, icona mondiale dello sport paralimpico, ha infatti ricevuto nell’aula del Parlamento Europeo di Strasburgo una standing ovation unanime.

A introdurre all’aula la bi-campionessa paralimpica di fioretto femminile, che a Tokyo ha vinto anche l’argento a squadre assieme ad Andreea Mogos e Loredana Trigilia, la Presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen.

“Cercare le parole per descrivere l’essenza di questa sensazione non è certo facile nel presentare l’ospite d’onore che ho inviato oggi qui con noi. Ha catturato il mio cuore questa estate. La conoscerete già, ma forse non sapete che ad aprile, solo ad aprile, le avevano detto che era in pericolo di vita. Fu sottoposta a un intervento chirurgico, lottò e guarì. Appena 119 giorni dopo essere stata dimessa ha vinto l’oro paralimpico. Onorevole deputati, diamo tutti insieme il benvenuto a Bebe Vio”. Così von der Leyen ha introdotto nell’aula di Strasburgo Bebe Vio, dando il là agli applausi. Prima di chiudere con il suo intervento con il mantra di Bebe, pronuciato rigorosamente in italiano: “Se sembra impossibile, allora si può fare”.

Molto emozionata dal canto suo la campionessa azzurra, che ha così commentato: “È stato bellissimo. Volevo sotterrarmi dall’imbarazzo, infatti mi sono avvicinata a Paolo Gentiloni chiedendo aiuto. È stupendo essere qui a rappresentare i valori che mi sono stati attribuiti e il mondo italiano dello sport, dei giovani e della disabilità. Ne sono fiera”.

Pianeta Scherma sui socialInstagram, TelegramFacebook

 

Show dell’Italia, a Tokyo arriva uno storico argento nel fioretto femminile a squadre

Super gara di Mogos, Trigilia e Vio, che centrano uno storico argento nella prova a squadre di fioretto femminile alle Paralimpiadi di Tokyo. Oro alla Cina, bronzo all’Ungheria.

Continue reading

Bebissima! L’azzurra domina a Tokyo e bissa il titolo paralimpico nel fioretto femminile Categoria B

Prestazione super della fuoriclasse azzurra, che cinque anni dopo la vittoria di Rio 2016 si impone nuovamente nel fioretto femminile Categoria B. Domani caccia alla medaglia a squadre.

Continue reading

Paralimpiadi Tokyo 2020: le gare di scherma di domenica 29 agosto, si chiude con le prove a squadre di fioretto

 

Ultimo giorno di gare per quanto concerne la scherma alle Paralimpiadi di Tokyo 2020: domenica 29 agosto è il turno delle prove a squadre di fioretto, con l’Italia che si gioca chance di medaglia tanto nella prova femminile quanto in quella maschile.

IL PROGRAMMA DELLE GARE

Fioretto femminile | Prova a squadre

Fioretto maschile | Prova a squadre

GLI AZZURRI IN PEDANA

L’Italia sarà in gara in entrambe le gare. Il team femminile schiera la fresca bi-campionessa paralimpica della Categoria B Bebe Vio, affiancata dalle compagne di mille battaglie Andreea Mogos e Loredana Trigilia. Al maschile, spazio a Marco Cima, Matteo Betti (quarto nella gara individuale) ed Emanuele Lambertini.

ORARI E COPERTURA

Via alla giornata di gare all’1.30 ora italiana con le fasi preliminari delle due competizioni. Dalle 8.00 sempre orario italiano si comincia con le fasi decisive, ovvero le semifinali e i match che mettono in palio le medaglie. Di seguito gli orari dettagliati (l’orario indicato è riferito all’Italia) di mercoledì 25 agosto:

ore 1.30 – 7.30 | Fioretto maschile a squadre – Fase a gironi
ore 1.30 – 7.30 | Fioretto femminile a squadre – Fase a gironi

ore 08.00 | Fioretto maschile a squadre – Semifinali
ore 08.00 | Fioretto femminile a squadre – Semifinali

ore 10.30 | Fioretto maschile a squadre – Finale 3-4 posto
ore 10.30 | Fioretto femminile a squadre – Finale 3-4 posto

ore 11.30 | Fioretto maschile a squadre – Finale 1-2 posto
ore 12.30 | Fioretto femminile a squadre – Finale 1-2 posto

I risultati in tempo reale potranno essere seguiti A QUESTO LINK. Su Pianeta Scherma le cronache e gli approfondimenti al termine di ogni giornata di gare.

Pianeta Scherma sui socialInstagram, TelegramFacebook

Foto Augusto Bizzi

La doppia sfida di Bebe: vincere ancora nel fioretto, stupire nella sciabola

Da una parte la caccia al bis individuale e al titolo a squadre nel fioretto. Dall’altra la sfida nella sciabola, dove proverà a stupire. Per Bebe Vio agenda fitta alle Paralimpiadi di Tokyo 2020.

Continue reading

Bebe, Edoardo Giordan ed Emanuele Lambertini fra protagonisti di “I Fantastici” su Rai Play

 

Una serie esclusiva Rai Play per conoscere storie, sogni e attese degli azzurri che, fra poco meno di tre settimane, saranno protagonisti dei Giochi Paralimpici di Tokyo 2020: si chiama  “I Fantastici – fly2tokyo”, undici puntate per altrettanti atleti che si apprestano a volare verso il Giappone.

Fra i protagonisti, anche gli azzurri della scherma. Ovviamente non poteva mancare Beatrice Vio, che a Tokyo sarà portabandiera. Con lei anche Edoardo Giordan ed Emanuele Lambertini. E proprio Bebe è l’ideatrice del progetto, il primo prodotto originale Rai dedicato alla disabilità nel mondo dello sport.

“I Fantastici – fly2tokyo” sarà disponibile su Rai Play a partire da venerdì 6 agosto. Quanto alle gare di scherma paralimpica, esse disputeranno fra il 25 e il 29 agosto. Oltre a Bebe, Giordan e Lambertini, a Tokyo saranno in pedana anche Rossana Pasquino, Andreea Mogos, Loredana Trigilia, Marco Cima e Matteo Betti.

Pianeta Scherma sui socialInstagram, TelegramFacebook

 

Beatrice Vio lancia la “Bebe Vio Acaademy” per uno sport più inclusivo per tutti

 

Un programma pluriennale all’insegna dello sport integrato fra ragazzi normodotati e quelli con disabilità fisiche: questa l’idea che ha portato alla nascita della “Bebe Vio Academy”, fortemente voluta dalla fuoriclasse azzurra della scherma (prossima portabandiera a Tokyo) e sempre più icona globale del movimento paralimpico in generale.

L’obiettivo è quello di abbattere ogni tipo di barriera e pregiudizio che troppo spesso ancora frenano i ragazzi che devono fare i conti con la disabilità dal lanciarsi nella pratica sportiva. La “Bebe Vio Academy” è indirizzata a giovani di età compresa fra i 6 e i 18 anni e prevede una serie di attività sportive ma anche workshop e incontri. Il tutto si svolgerà a Milano fra il Centro Sportivo Iseo e il Bicocca Stadium.

La prima sessione prenderà il via ad ottobre e durerà fino a giugno 2022 e fra gli sport che i partecipanti potranno provare ci saranno, oltre alla scherma in carrozzina, anche wheelchair basket, sitting volley, calcio amputati e atletica leggera.  Per tutte le informazioni, link al sito ufficiale.

Pianeta Scherma sui socialInstagram, TelegramFacebook

Foto: Bebe Vio Academy