Morto Ildar Mavlyutov, storico Maestro di Inna Deriglazova e di altri campioni del fioretto russo

 

È morto, all’età di 68 anni e dopo una lunga battaglia contro la malattia, Ildar Mavlyutov Maestro russo di fioretto artefice fra le altre cose delle vittorie di Inna Deriglazova, di cui è stato da sempre allenatore a Kurchatov come in Nazionale. Proprio a Mavlyutov si deve la creazione della scuola di Kurchatov, città sorta nel 1968 dopo la costruzione della centrale nucleare di Kursk.

Oltre a Deriglazova, che ha seguito fino all’ultimo anche nelle Olimpiadi di Tokyo dove la fuoriclasse del fioretto ha vinto l’argento individuale e l’oro a squadre, Ildar Mavlyutov ha plasmato e cresciuto tanti altri campioni e campionesse. Fra di loro, Evegenia Lamonova, Dmitry Zherebchenko e Vladislav Mylnikov, quest’ultimo argento Olimpico a squadre sempre a Tokyo.

Pianeta Scherma sui socialInstagram, TelegramFacebook

Foto Russian Federation 

Francia: Hugues Obry ritorna alla guida della spada maschile

 

Hugues Obry torna in Francia e si riprende la guida della Nazionale di spada maschile che aveva guidato al trionfo Olimpico alle Olimpiadi di Rio 2016. Negli ultimi cinque anni l’ex spadista è stato a capo della Cina, portando peraltro all’oro individuale Sun Yiwen ai Giochi di Tokyo. Lo ha annunciato la Federazione transalpina illustrando il programma tecnico in vista dei Giochi di Parigi 2024, in cui si parla anche della trattativa in corso per portare Stefano Cerioni alla guida del fioretto.

Al suo fianco Obrydovrebbe avere Gauthier Grumier, proprio uno dei quattro moschettieri Olimpionici a Rio. Alla guida della squadra femminile invece arriva Hervé Faget, di ritorno dalla Svizzera.

Novità anche per quanto concerne il comparto sciabola: alla guida della squadra maschile ci sarà Vincent Anstett, che ha da poco terminato la sua carriera di tiratore, mentre a capo di quella femminile Mathieu Gourdain.

Pianeta Scherma sui socialInstagram, TelegramFacebook

Foto Bizzi

C’è la Francia nel futuro di Stefano Cerioni? Allo jesino le chiavi del fioretto d’oltralpe

La Federazione Francese annuncia, anche se la trattativa risulta ancora in fase di definizione, Stefano Cerioni come responsabile del comparto fioretto. Sfuma il ritorno in Italia dell’ex ct Azzurro?

Continue reading

VIDEO – Olga Kharlan in azione a “Ballando con le stelle ” in Ucraina

 

Back to basics per Olga Kharlan. Lei che prima della scherma aveva praticato la danza, è tornata sulla pista da ballo per prendere parte all’edizione ucraina del celebre talent “Ballando con le stelle”, che qui in Italia aveva visto fra i partecipanti Valerio Aspromonte, Elisa Di Francisca, Margherita Granbassi e Valentina Vezzali.

La quattro volte campionessa del Mondo di sciabola femminile, reduce dalle terribile delusione delle Olimpiadi di Tokyo al seguito della quale ha voluto prendersi un periodo di stacco completo dalla scherma, ha fatto ieri il suo debutto nella prima puntata dello show.

Di seguito il video dell’esibizione di Olga Kharlan a “Ballando con le stelle” Ucraina.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Kharlan Olga (@olgakharlan)

Pianeta Scherma sui socialInstagram, TelegramFacebook

Foto Olga Kharlan/Facebook

Si allarga il fronte delle defezioni per i Mondiali Cadetti e Giovani: anche Germania e Gran Bretagna non manderanno i loro atleti

 

Anche Germania e Gran Bretagna hanno deciso di non inviare i propri atleti ai prossimi Campionati Mondiali Cadetti e Giovani in programma ad aprile al Cairo. La notizia è stata ufficialmente comunicata dalle rispettive Federazioni Schermistiche, che di fronte alle incertezze legate alla diffusione del Coronavirus hanno preferito saltare la trasferta iridata.

La decisione arriva a 24 ore da quella maturata dal Consiglio Federale della Federazione Italiana Scherma di non mandare in Egitto la delegazione azzurra per la prima volta in oltre 70 anni di storia della rassegna giovanile. Ancora prima di cominciare, i Mondiali Cadetti e Giovani al Cairo perdono pezzi importanti.

E l’idea è che la lista delle defezioni potrebbe allungarsi: una decisione in tal senso è stata presa anche dal Belgio.

Pianeta Scherma sui socialInstagram, TelegramFacebook

 

Cinque casi di positività al Coronavirus nella nazionale di sciabola giapponese dopo il week-end di Budapest

 

Un allenatore e quattro atleti della nazionale Giapponese di sciabola sono risultati positivi al Coronavirus dopo il week-end di gara a Budapest. A comunicarlo la stessa Federazione Giapponese di scherma, che ha parlato di 4 atleti e di un componente dello staff tecnico senza però rendere note identità e sesso dei protagonisti coinvolti.

Di questi, tre atleti sono stati fermati in quarantena precauzionale in Ungheria due con sintomi lievi (febbre, mal di testa e letargia) e uno asintomatico. Ulteriori due casi di positività sono stati scoperti al ritorno della delegazione nipponica in patria. Anche per loro è scattata la quarantena di prassi. In totale il Giappone aveva mandato in Ungheria 24 persone fra atleti e staff tecnico.

Nella giornata di sabato, mentre andavano in scena i tabelloni principali delle gare individuali, era stata la greca Despina Georgiadou ad annunciare, tramite i propri canali social, la positività al virus. Secondo quando riportato dalla pagina Facebook “The fencing coach”, sarebbero in realtà 15 i casi noti di positività al Coronavirus relativi al fine settimana di Coppa del Mondo di Budapest.

 

Pianeta Scherma sui socialInstagram, TelegramFacebook

Foto Bizzi