Videochiamata a sorpresa con il Campione: “Zoomprise” mette in contatto i giovani schermidori con i propri beniamini

 

Una sorpresa di Natale per gli schemidori in erba, che possono così ricevere gli auguri e una video-chiamata dal loro campione preferito: è questo il senso dell’iniziativa “Zoomprise”, lanciata dalla Federazione Italiana Scherma e Kinder “Joy of Moving”.

Ad essere coinvolti, Valerio Aspromonte, Alice Volpi, Daniele Garozzo, Alessio Foconi, Paolo Pizzo, Bebe Vio e Rossana Pasquino. Con la complicità di Maestri e genitori, i giovani aspiranti campioni sono stati invitati ad accendere la webcam e collegarsi con la piattaforma di video-chiamate diventata ormai parte della nuova routine figlia dell’emergenza. Un’iniziativa divertente, pensata per tenere vivo l’interesse e la passione per la scherma in questo periodo di incertezza, di allenamenti difficoltosi e gare bloccate.

Le varie puntate di “Zoomprise”, saranno trasmesse a partire da domenica 20 dicembre sui canali social della Federazione Italiana Scherma.

Pianeta Scherma sui socialInstagram, TelegramFacebook

Contributi Integrativi 2020, l’amarezza di Scarso dopo il taglio del 33% dei fondi: «Mortificato il ruolo della scherma in Italia»

 

Non ci sta Giorgio Scarso, all’indomani della decisione del CdA di “Sport e Salute” sulla ripartizione dei Contributi Integrativi per il 2020 che ha portato a un taglio di quasi un terzo dei fondi destinati alla Federazione Italiana Scherma. Secondo il massimo dirigente federale italiano questa scelta, tanto per i criteri che l’hanno guidata – ovvero la scelta di nuovi algoritmi che annullano quelli precedenti basati sui successi ottenuti- quanto per i ristretti paletti imposti sull’utilizzo dei fondi, rappresenta una mortificazione del lavoro che la scherma ha fatto per lo sport italiano.

«Accettiamo con il rispetto istituzionale dovuto le scelte della società “Sport e Salute” circa la ripartizione dei Contributi Integrativi 2020» ha commentato Scarso tramite il canale ufficiale della Federazione Italiana Scherma  «ma non possiamo sottacere l’amarezza nel constatare l’adozione di criteri basati solo su parametri matematici e algoritmi non meritocratici che vedono la Federazione Italiana Scherma quale realtà più penalizzata, con un decremento, rispetto al 2019, di oltre mezzo milione di euro, che corrisponde ad una percentuale pari al 33%».

Tanta l’amarezza quindi nella parole di Scarso, che chiosa: «Probabilmente dobbiamo constatare che gli applausi, gli elogi e quegli aggettivi quali “cassaforte dello sport azzurro” che vengono rivolti alla scherma italiana, rappresentano parole di circostanza o peggio ancora di comodo in base alle situazioni».

A finire nel mirino di Scarso anche altri aspetti, a partire dal diktat imposto per l’utilizzo dei fondi, che di fatto azzererebbe l’autonomia decisionale della Federazione. Una vera e propria mortificazione del lavoro nelle parole del Presidente della Federazione Italiana Scherma: «Pur rispettando le decisioni, non possiamo non ritenere preoccupante e mortificante una penalizzazione economica tale, per  una realtà, quella della scherma italiana, che sta continuando, in questa tempesta, a mantenere dritta la barra per seguire la rotta che va verso la direzione della promozione su tutto il territorio della disciplina e dei suoi valori, mantenendo al contempo alta la concentrazione e la tenuta tecnica delle squadre che saranno impegnate ai Giochi di Tokyo, che rappresenta la più importante vetrina promozionale per lo sport e per la scherma italiana».

La speranza è che le cose possano però cambiare già con l’anno prossimo. Per permettere alla Federazione Italiana Scherma di continuare a programmare la propria attività ed evitare ulteriori, sanguinose fughe di prezioso materiale tecnico verso altri lidi.

Pianeta Scherma sui socialInstagram, TelegramFacebook

Foto Bizzi

81 gli atleti premiati con il riconoscimento “Incentivazione allo studio 2018”

 

Con una cerimonia svoltasi a Roma lo scorso 29 settembre alla presenza del Presidente dell’Istituto per il Credito Scolastico Andrea Abodi e del Presidente della Federazione Italiana Scherma Giorgio Scarso, sono stati consegnati i riconoscimenti nell’ambito del progetto “Incentivazione allo studio 2018”.

L’iniziativa, nata proprio dalla sinergia dei due enti, ha voluto premiare ben 81 atleti/studenti che hanno saputo coniugare al meglio l’impegno agonistico con quello degli studi, distinguendosi in entrambi i campi. Di seguito l’elenco completo dei premiati.

SCUOLA MEDIA- Categorie Ragazzi/e- Allievi/e

ALLEGRI GIOVANNI
BANDINELLI MICHELE
BERTINI IRENE
BIASCO KAREN
DELL’ACCIO EDOARDO
FERRANDINA LAWRENCE PASCAL P.
MASSARENTI SILVIA
MESSINA FLAVIA
MILLO LUCA
NOBILONI GIULIA
ORSO ELEONORA
PELLITTERI MARCO
QUARESIMA MATTIA
SBARZELLA ELEONORA
VINCI FLAVIO
SCASSIANO VALENTINA
POMA ALESSANDRO
SIANI GIULIA
PALAZZI ALESSANDRO
BANDINI FRANCESCO
OTTAVIANO EUGENIA CLAUDIA
GADDA GIOELE
COLOMBINI CECILIA
DE GAETANO GIORGIA
RENDA ALICE
COSMI CATERINA
GREGGI COSTANZA
PERELLO ALBERTO
ANDRUETTO LORENZO
FERRAZZA ALESSIA
PORTOLAN EDDA
AURELIO GIADA
FRATTONI TOMMASO
CORRADINO ANITA
CALVANESE ALESSANDRA
ZAMPARO ANNALENA
RAGGIO SOFIA
GIANCOLA MARTINA
CRIVELLARO ARIANNA
FONDI VALERIA
MARRA GIULIA LAURA
GONANO FRANCESCA
DI SCALA CHIARA
PERINI VERA
MORSIANI BIANCA
TROMBINI ALICE
PANICCIA AURORA
MAMBRIN FRANCESCA
TESTASECCA GINEVRA
VINCIGUERRA MARTINA
RIBAUDO UMBERTO MARIA
SCOTTO RACHELE
GRASSUCCI FRANCESCA
GAMBARDELLA SIMONE
RAGONE ERICA
DIDONATO ALEIDA

 

SCUOLA SUPERIORE- Categoria Giovani

CAGNIN BEATRICE
GALLINA GIORDANA
SIMONATO FRANCO ALCHIEDE
BALZANO MARCO
CEDERLE MATTEO
FERIOLI NICO
ROSSINI SERENA
PUGLIA SERENA
PISTORIO FEDERICO
AIELLO TOMMASO

 

FREQUENZA CORSI UNIVERSITARI- Categoria Assoluti

BILLI SARA
CERESA GASTALDO FRANCESCA
VISMARA FEDERICO
RICCI BERNARDO
PREARO FLAMINIA
ARPINO ALBERTO
LOSSO ANNA CHIARA
SCARASCIA MUGNOZZA GIANCARLO
DI MARTINO ANDREA

 

LAUREA TRIENNALE/SPECIALISTICA- Categoria Assoluti

MICHELI CHIARA
BRUTTINI LORENZO
JACOBITTI ESPOSITO SIMONE
GARGANO REBECCA
SINIGAGLIA LUCREZIA
STRANIERO STEFANIA

 

Pianeta Scherma su Instagram

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia Augusto Bizzi

 

Giorgio Scarso rieletto presidente federale

 

Giorgio Scarso sarà a capo della Federazione italiana scherma per altri quattro anni. Il presidente uscente è stato rieletto per il suo quarto mandato dall’Assemblea nazionale elettiva tenutasi domenica 20 novembre nel Salone d’Onore del Coni.
Sui 344 delegati, 295 hanno scelto Giorgio Scarso quale Presidente federale, per una percentuale del 85,7%. 39 sono stati i voti invece raccolti dal candidato Maurizio Gioacchino Seminara, con una percentuale del 11,3%.
Le schede bianche sono state 6, mentre 4 sono state le nulle.
«Mi auguro di essere degno di così tanta fiducia – ha detto il rieletto vertice federale -. Spero di continuare ad essere il Presidente di tutti. Adesso bisognerà continuare a trasformare la passione e l’entusiasmo in impegno».

Eletto anche il nuovo Consiglio federale. In rappresentanza degli Affiliati sono stati eletti Paolo Azzi (152 voti), Vincenzo De Bartolomeo (149 voti), Renato Burattii (149 voti), Maurizio Randazzo (140 voti), Alberto Ancarani (135 voti), Luigi Campofreda (135 voti). In rappresetanza dei tecnici è stato eletto Salvatore Lauria, con 29 voti. I rappresentanti degli Atleti in seno al Consiglio federale saranno invece Giampiero Pastore (57 voti) e Valentina Vezzali (45 voti).
Gianfranco Picco, con 290 voti, è stato eletto Presidente del Collegio dei Revisori dei Conti.
L’assemblea, di seguito, ha approvato il documento programmatico per il quadriennio 2017-2020 del rieletto Presidente federale, Giorgio Scarso e del neo eletto Consiglio federale.

 

ELENCO CANDIDATI ASSEMBLEA NAZIONALE ORDINARIA ELETTIVA
PRESIDENTE
Votanti: 344
Scarso Giorgio: 295 voti
Seminara Maurizio Gioacchino: 39 voti
Bianche: 6
Nulle: 4

 

CONSIGLIERI RAPPRESENTANTI DEGLI AFFILIATI (n. 6)
Votanti: 216

Ancarani Alberto: 135 voti
Azzi Paolo: 152 voti
Bertacchini Massimo: 57 voti
Buratti Renato: 149 voti
Campofreda Luigi: 135 voti
De Bartolomeo Vincenzo: 149 voti
Dell’Acqua Gaetano: 27 voti
Macchi Carlo: 32 voti
Magnani Cristiano: 32 voti
Millevolte Carlo: 20 voti
Orsini Fabrizio: 21 voti
Randazzo Maurizio: 140 voti

 

CONSIGLIERE RAPPRESENTANTE DEI TECNICI (n. 1)
Votanti: 34
Lauria Salvatore: 29 voti
Bianche: 5

 

CONSIGLIERI RAPPRESENTANTI DEGLI ATLETI (n. 2)
Votanti: 61

Pastore Giampiero: 57 voti
Vezzali Maria Valentina: 45 voti
Bianca: 1

 

PRESIDENTE COLLEGIO DEI REVISORI
Votanti: 311

Picco Gianfranco: 290 voti
Bianche: 21

 

Foto Augusto Bizzi per Federscherma
jizzrain.com/vd/2353-video

Addio a Mario Favia, un pezzo di scherma italiana

 

 

Una brutta notizia colpisce il mondo della scherma. Questa notte, all’età di 85 anni, si è spento un membro d’onore della Federazione Italiana Scherma, nonché membro, a sua volta, della Federazione Internazionale di Scherma Mario Favia.

Non solo atleta (fu fiorettista di ottimo livello), Favia fu un pezzo da novanta anche dal punto di vista dirigenziale e rappresentativo di questo sport a livello mondiale. Si spegne con lui la passione di un uomo buono e legato a quest’ambiente da sentimenti puri e genuini, che lo hanno sempre spinto a nuove sfide e nuovi incarichi, rappresentati, ogni volta, in maniera encomiabile.

Nel suo palmarès si contano: 2 titoli di Campione del Mondo Giovani nel fioretto (1950, 1951); oro nel fioretto individuale e a squadre alle Universiadi del 1953; oro nel fioretto individuale, nel fioretto a squadre e nella sciabola a squadre alle Universiadi del 1955; oro nel 1955 e nel 1958 nel fioretto individuale al torneo internazionale. Successivamente abbandonò la carriera di atleta e si dedicò in toto a ricoprire dapprima il ruolo di arbitro, e poi ruoli dirigenziali. Tra questi fu componente della commissione Statuto e Regolamenti della FIE dal 1993 al 1996, nello stesso anno venne nominato Segretario Generale FIE (fino al 2004). La FIE non perse l’occasione di nominarlo, nel 2001, membro d’onore, e sei anni più tardi fu la stessa federazione internazionale ad eleggerlo Vice Presidente Onorario.

Nel ricordo di Mario verrà osservato un minuto di raccoglimento venerdì 15 maggio, in occasione della gare valide per i Campionati Italiani Cadetti e Giovani 2015. Pianeta Scherma si unisce alle sentite condoglianze per la famiglia Favia.

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia di Augusto Bizzi per Federscherma

 
jizzrain.com/vd/2353-video