Rinviato a dopo i Giochi di Tokyo il congresso elettivo della FIE

 

Riunitosi in videoconferenza nella data di ieri 29 luglio, il Comitato Esecutivo della FIE ha deliberato di posticipare il Congresso Elettivo 2020 al termine dei Giochi Olimpici di Tokyo, previsti a partire dal 23 luglio 2021. Le gare di scherma sono in programma dal 24 luglio all’1 agosto. Le nuove date per lo svolgimento del Congresso Elettivo sono state designate a cavallo fra il 26 e il 28 novembre del 2021.

La decisione resta tuttavia dipendente da quanto verrà deciso con ogni probabilità il prossimo ottobre da parte del CIO e del Comitato Organizzatore circa lo svolgimento o meno della kermesse a Cinque Cerchi. Qualora si palesasse la necessità di un ulteriore rinvio o, nella peggiore delle ipotesi, della definitiva cancellazione dei Giochi, il Congresso Elettivo della FIE verrebbe anticipato.

Intanto si attende con trepidazione il prossimo primo settembre, quando il Comitato Esecutivo della Federazione Internazionale sarà chiamato a confermare o meno la partenza a novembre della nuova stagione internazionale di Coppa del Mondo.

Pianeta Scherma sui socialInstagram, TelegramFacebook

Dal 27 luglio arriva “Fencing for glory”, 4 schermidori raccontano il loro percorso verso i Giochi di Tokyo

 

Si chiama “fencing for glory” e il primo dei quattro episodi andrà in onda il prossimo 27 luglio. Si tratta di una serie di documentari prodotti dalla FIE, Federazione Internazionale della scherma, che mette al centro il racconto della personalissima strada verso i  Giochi Olimpici di Tokyo della prossima estate 2021, di quattro protagonisti della scena schermistica Mondiale.

Si tratta della fiorettista azzurra Alice Volpi, della sciabolatrice ucraina Olga Kharlan, dello spadista giapponese Minobe Kazuyasu e della spadista Kong Man Wai, portacolori di Hong Kong. Ciascuno di loro racconterà sogni, aspettative rispetto all’evento più atteso da ogni atleta, a maggior ragione quando si hanno tutte le carte in regola, come nel caso dei quattro protagonisti di “Fencing for Glory”, per ambire alla medaglia più prestigiosa.

Di seguito il trailer ufficiale della serie.

Pianeta Scherma sui socialInstagram, TelegramFacebook

Foto Bizzi

Sospesa la sperimentazione della nuova regola sulla passività nella spada

 

Il Comitato Esecutivo della Fie riunitosi negli scorsi giorni ad Atene, ha stoppato la sperimentazione sulla regola della passività nella spada (priorità alternata, con 45 secondi per tirare la stoccata, al termine dei quali – in caso di mancata toccata – il punto va a chi detiene la priorità). Alla base dello stop, le ulteriori valutazioni necessarie a capire la fruibilità mediatica della disciplina con questa nuova formula.

Nel corso della stessa seduta, propedeutica al Congresso Internazionale del prossimo dicembre, si è discusso anche dei criteri di qualificazione olimpica a seguito della svolta varata lo scorso giugno dal CIO, con la quale la scherma arriverà ad avere il programma completo con 12 gare. In tal senso, il Comex FIE ha deciso di proporre al Congresso del prossimo dicembre la riconferma dei criteri di qualificazione olimpica già adottati in vista di Rio2016. Qualora il Congresso approvasse la proposta, staccherebbero il pass per Tokyo2020 le prime quattro Nazionali del ranking internazionale di ciascuna specialità, assieme alle prime per Continente, tra le prime 16 della classifica mondiale.

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia Augusto Bizzi