La scoperta di un vaccino contro il Coronavirus decisiva per il via libera alle Olimpiadi di Tokyo

 

La scoperta di un vaccino contro il Coronavirus sarà uno dei passaggi chiave perché il prossimo 23 luglio 2021 possano partire le Olimpiadi di Tokyo (clicca qui per il calendario della scherma).  A parlare così, alla vigilia di quella che sarebbe dovuta essere la partenza ufficiale dell’Olimpiade giapponese, è stato Mori Yoshiro, capo del comitato Organizzatore.

«Lo sviluppo di un vaccino o di un medicinale contro il nuovo Coronavirus sarà un elemento fondamentale per consentire alle Olimpiadi 2020 di Tokyo, posticipate di un anno, di poter partire il 23 luglio 2021». Queste le parole, riportate dall’Ansa, dello stesso Mori, che ha poi escluso possibili soluzioni alternative paventate nei giorni addietro, come le porte chiuse o un numero di spettatori ridotto.

Sembra davvero senza fine il travaglio di questa edizione dei Giochi, su cui sembrano allargarsi altre ombre anche se al momento non è possibile fare previsioni precise in merito. Ha detto ancora Mori: «Se la situazione continua così com’è al momento, non saremo in grado di organizzare i Giochi. Non riesco a immaginare che la situazione di quest’anno possa continuare anche il prossimo anno».

Come detto, scartata l’ipotesi porte chiuse: «Se risultasse l’unica alternativa, allora dovremo pensare di considerare anche la cancellazione». A creare ulteriore pessimismo attorno ai Giochi di Tokyo, anche la sempre minor convinzione ed entusiasmo della popolazione locale: secondo un recente sondaggio (fonte: Kyodo News), infatti, soltanto un giapponese su quattro sarebbe favorevole alla disputa il prossimo anno, mentre la maggioranza premerebbe per un ulteriore rinvio se non la cancellazione.

Pianeta Scherma sui socialInstagram, TelegramFacebook

 

Confermato il calendario dei prossimi Giochi Olimpici di Tokyo, la scherma dal 24 luglio all’1 agosto

Confermata in data odierna la scansione del calendario dei Giochi Olimpici di Tokyo per la prossima estate. Scherma nella prima settimana, le medaglie si assegnano dal 24 luglio all’1 agosto. Continue reading

Spada: il punto sulla qualificazione individuale verso Tokyo 2020

Il punto sulla qualificazione individuale della spada femminile e maschile prima della sospensione della stagione. Già ufficiali alcuni verdetti, per altri dipenderà dall’esito della qualificazione a squadre.

Continue reading

Thomas Bach: «Olimpiadi di Tokyo a porte chiuse? Presto per dirlo»

 

Olimpiadi di Tokyo a porte chiuse? Ancora presto per capirlo con assoluta certezza. A un anno e due mesi dal via dei Giochi Olimpici di Tokyo, l’impossibilità di capire con chiarezza come evolverà la pandemia di Coronavirus, rende superflua ogni possibile discussione sulla modalità in cui verranno svolte le gare.

Lo ha spiegato il numero 1 del CIO Thomas Bach al termine della riunione dell’esecutivo dello stesso Comitato Olimpico Internazionale.  «Manca un anno e due mesi ai Giochi di Tokyo, è troppo presto per arrivare a delle conclusioni. La presenza del pubblico dipenderà dallo sviluppo della situazione legata al Covid-19: i consigli dell’Organizzazione Mondiale della Sanità saranno molto importanti». Queste le parole in tal proposito dello stesso Bach.

Quest’ultimo, ha inoltre annunciato lo stanziamento da parte del CIO di un budget di 800 milioni di dollari per coprire le spese derivanti dall’aver posticipato di un anno lo svolgimento dei Gicohi. Di questi, 650 sono per le spese organizzative, i restanti 150 per il movimento Olimpico.

Quella delle Olimpiadi di Tokyo porte chiuse potrebbe essere un’eventualità qualora la presenza su scala massiccia del virus SARS-COV-2 non permetta lo svolgersi in sicurezza della manifestazione: Nei giorni scorsi il Presidente del Comitato Organizzatore Yoshiro Mori aveva addirittura paventato il possibile annullamento qualora la situazione non si fosse normalizzata.

Pianeta Scherma sui socialInstagram, TelegramFacebook

Ryo Miyake, dal fioretto alla bicicletta: l’argento Olimpico di Rio consegna cibo a domicilio in attesa di tornare in pedana

Il fiorettista giapponese, oro a squadre nel 2012 a Londra, consegna cibo a domicilio in attesa di tornare in pedana. Obiettivo, le Olimpiadi casalinghe di Tokyo. Continue reading