Il CIO procede spedito verso Tokyo 2021: «Con o senza Covid, i Giochi verranno disputati»

 

A dieci mesi dal via dei Giochi Olimpici di Tokyo, posticipati al 2021 a causa della pandemia da Covid-19, arrivano dal CIO segnali di deciso ottimismo per la disputa della manifestazione a Cinque Cerchi. A confermarne lo svolgimento è stato in mattinata John Coates, presidente della Commissione di coordinamento di Tokyo 2020 e vicepresidente del Comitato Olimpico Internazionale.

«Con o senza Covid i Giochi si svolgeranno e inizieranno il 23 luglio, saranno la luce dopo il tunnel. Prima del coronavirus il presidente Bach aveva dichiarato che questi erano i Giochi meglio organizzati della storia. Tutto va bene». Queste le parole dello stesso Coates rilasciate all’agenzia AFP. Una presa di posizione netta e decisa che, almeno al momento, sembra spazzare via del tutto l’ombra di dubbi che si era addensata sui Giochi Olimpici di Tokyo 2021, fra incertezza per l’evoluzione della pandemia e il sempre minor entusiasmo della popolazione nipponica di fronte all’idea di ospitare la massima kermesse sportiva Mondiale.

Via confermato per il 23 luglio 2021, quindi, con le gare di scherma che, ricordiamo, si svolgeranno dal 24 luglio all’1 di agosto (clicca qui per il programma completo). Italia e Stati Uniti al momento sono le uniche due Nazioni ad avere qualificato tutte e 6 le squadre.

Pianeta Scherma sui socialInstagram, TelegramFacebook

La carica degli schermidori portabandiera

Sei le nazioni che  affidano a schermidori l’onore di guidare le delegazioni alla sfilata d’apertura. Spiccano i campiondi Londra Szilagyi, Gu e Limardo.
Continue reading