Cancellati i Campionati Mondiali Cadetti e Giovani di Salt Lake City 2020, l’Italia chiude la stagione di Coppa del Mondo Under 20 con sette titoli

 

Difficilmente si poteva sperare in un esito diverso, ma da adesso ci sono i crismi dell’ufficialità: i Campionati Mondiali Cadetti e Giovani di Salt Lake City sono stati cancellati. Impossibile garantire tutte le misure di sicurezza per la disputa delle gare là dove il Coronavirus ha colpito più duramente.

Originariamente previsti per il mese di aprile, dopo il blocco di tutte le gare internazionali lo scorso marzo si era pensato di poter recuperare la kermesse iridata nel mese di ottobre. Ma l’attuale situazione sanitaria alla fine ha reso inevitabile la decisione di cancellarla definitivamente, lasciando così vacanti i troni 2020 della scherma giovanile.

Essendo stati cancellati i Mondiali Cadetti e Giovani, restano di fatto congelate le classifiche di categoria. In particolare, nelle classifiche individuali di Coppa del Mondo Under 20, l’Italia si porta a casa la vittoria in cinque delle sei armi. A festeggiare sono Martina Favaretto (fioretto femminile), Benedetta Taricco (sciabola femminile), Luca Fioretto (sciabola maschile), Gaia Traditi (spada femminile) e Giulio Gaetani (spada maschile).

Nel fioretto maschile la vittoria è appannaggio del russo Kiril Borodachev, ma l’Italia si aggiudica il primo posto finale nella classifica a squadre. Medesimo risultato anche per la squadra di sciabola maschile.

Pianeta Scherma sui socialInstagram, TelegramFacebook

Foto Bizzi

Oltre 1000 atleti a Ravenna per la prima Prova Nazionale Giovani

 

Non solo la Coppa del Mondo assoluta con le gare di fioretto femminile ad Algeri e di spada maschile a Berna (clicca qui per i programmi completi e le dirette): il fine settimana schermistico vede di scena anche oltre 1000 dei miglior giovani talenti italiani impegnati a Ravenna nella prima Prova Nazionale Giovani sulle sei armi, tappa qualificativa verso i Tricolori di categoria previsti a maggio a Lecce.

Appuntamento al Pala DeAndrè, dove saranno installate 28 pedane che ospiteranno la tre giorni di gare che scattano domani con le gara di spada maschile e sciabola femminile. Sabato sarà il turno di sciabolatori e spadisti mentre la domenica è tutta dedicata al fioretto, con le gare maschili e femminili.

Venerdì 23 novembre

Sciabola femminile
Spada maschile

Sabato 24 novembre

Sciabola maschile
Spada femminile

Domenica 25 novembre

Fioretto femminile
Fioretto maschile

Pianeta Scherma su Instagram

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia Augusto Bizzi

Cadetti e Giovani, verso Verona con il vento in poppa

Vittoria nel medagliere complessivo e competitività in tutte le armi. L’Italia esce alla grande dagli Europei di Sochi  Continue reading