Marco Fichera festeggia la laurea Magistrale in giurisprudenza

 

Prima le soddisfazioni in pedana, con l‘esaltante rimonta che ha permesso all’Italia di vincere la tappa di Coppa del Mondo a Kazan; quindi il traguardo della laurea specialistica in giurisprudenza presso l’Universit√† Cattolica di Milano: per Marco Fichera questo √® un vero e proprio periodo felice.

Lo spadista acese, medaglia d’argento alle ultime Olimpiadi di Rio proprio nella prova per quartetti, ha discusso brillantemente un tesi dal titolo “Giurisprudenza costituzionale in materia di fine vita”. Per lui si tratta della seconda laurea conseguita nella sua carriera accademica, dal momento che gi√† Marco si era precedentemente laureato in scienze politiche.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Marco Fichera ? (@mfichy)

Pianeta Scherma sui social: Instagram, Telegram, Facebook

Foto Marco Fichera/Facebook

VIDEO- Marco Fichera, ma che numero hai fatto? La rimonta dell’acese contro l’Ucraina a Kazan

 

Da 30-37 a 44-43: una rimonta clamorosa ed esaltante quella messa in atto da Marco Fichera sulle pedane di Kazan. E che ha permesso all’Italia di vincere la prova di Coppa del Mondo di spada maschile ai danni dell’Ucraina, sugellando cos√¨ nel modo migliore una gara da incorniciare.

Riviviamo il “comeback” di Marco Fichera in questo video (fonte: Instagram/Cyrus of chaos)

Pianeta Scherma sui social: Instagram, Telegram, Facebook

Foto Bizzi

√ą un’Italia pazzesca! Rimonta da urlo contro l’Ucraina, gli spadisti azzurri vincono a Kazan

Clamorosa rimonta di Marco Fichera, che capotta all’ultimo l’assalto contro l’Ucraina e regala all’Italia la vittoria¬† a Kazan. Podio per la Cina che batte la Russia nella finalina. Continue reading

Spada maschile: Marco Fichera salta il Grand Prix di Doha

 

Non ci sarà Marco Fichera fra gli azzurri che il prossimo fine settimana affronteranno il primo Grand Prix stagionale a Doha. A comunincarlo, lo stesso spadista acese tramite i propri canali social. Fichera si era fatto male lo scorso giovedì nel corso della prima giornata di gare ad Heidenheim, rimediando un trauma al secondo dito della mano destra: niente di troppo serio ma sufficiente a far optare il siciliano per il ritiro onde evitare di correre rischi inutili.

Il siciliano a questo punto lavora per essere in pedana il prossimo febbraio a Vancouver, in una gara decisiva per la corsa alle Olimpiadi di Tokyo (clicca qui per la situazione dopo Heidenheim).

Pianeta Scherma sui social: Instagram, Telegram, Facebook
Foto Bizzi