“Fencing for Glory”: lo spadista giapponese Minobe Kazuyasu è il protagonista del secondo episodio

 

Dopo il primo episodio dedicato alla sciabolatrice Olga Kharlan, esce oggi il secondo episodio della miniserie di documentari prodotti dalla FIE dal titolo “Fencing for Glory” con protagonista lo spadista giapponese Minobe Kazuyasu.

Il nipponico classe 1987 a Tokyo è atteso da quella che lui stesso ha definito la gara più importante della sua vita, un’Olimpiade da giocarsi in casa con la speranza di mettere le mani su una medaglia. In carriera, Minobe ha vinto un totale di cinque prove di Coppa del Mondo, portandosi a casa la classifica finale nel 2019. Nell’ultima stagione, che ha visto il successo finale del russo Sergey Bida, ha chiuso all’undicesima piazza.

I prossimi episodi di “Fencing for glory” saranno incentrati sulla nostra Alice Volpi e sulla spadista di Hong Kong Kong Man Wai. Di seguito il video integrale del secondo episodio di “Fencing for glory” con protagonista Minobe Kazuyasu.

Pianeta Scherma sui socialInstagram, TelegramFacebook

Foto Bizzi

 

Storie olimpiche – Sangyoung Park, quando l’impossibile diventa possibile

Con una clamorosa rimonta nel finale contro l’ungherese Geza Imre, il coreano Sangyoung Park centro l’oro Olimpico a Rio 2016 nella spada maschile.
Continue reading

Italspada, verso Tokyo con Paolo Pizzo in più nel motore?

Intervenuto alla trasmissione “Fencing2u” sulla webtv “Sport2u”, Enrico Garozzo lancia la notizia del possibile ritorno in pedana del due volte campione del Mondo, che aveva annunciato lo scorso anno il proprio ritiro. Obiettivo, un posto per i Giochi di Tokyo 2020. 

Continue reading

Coppa del Mondo Senior 2019/2020: i vincitori delle classifiche individuali e squadre

Con il blocco delle competizioni, assegnate le Coppe del Mondo nelle singole speicialità con le classifiche bloccate a marzo. Alessio Foconi ancora una volta padrone nel fioretto maschile, nessun titolo a squadre per l’Italia. Continue reading

Al via i ritiri delle nazionali di fioretto maschile, sciabola maschile e spada maschile

 

Continua l’operazione ripartenza per le nazionali di scherma italiane: chiuso quello della sciabola femminile, a cominciare i rispettivi ritiri sono stati le nazionali di fioretto, sciabola e spada maschile.

Sciabolatori e spadisti si sono ritrovati rispettivamente all’Acqua Acetosa di Roma e al CPO di Formia, mentre i fiorettisti si sono ritrovati a Tirrenia. E proprio i ragazzi di Andrea Cipressa hanno ricevuto in giornata la visita del presidente della Federazione Italiana Scherma Giorgio Scarso.

«Ritrovarvi in ritiro è un segnale positivo che viene lanciato a tutto il mondo della scherma italiana»  ha detto Scarso  «Abbiamo tutti vissuto un periodo complesso ed intenso, ma adesso si torna in pedana». Lo stesso massimo dirigente federale ha parlato del futuro, fra incertezza e l’obiettivo Tokyo: «Sarete chiamati ad un percorso nuovo che ancora non è del tutto noto, soprattutto per ciò che concerne la strada verso Tokyo2020, ma da allenamenti come questi si dovrà tornare a seminare per poi raccogliere i frutti».

Come già fatto con le ragazze della sciabola, nei prossimi giorni il Presidente Scarso si recherà per i saluti di rito anche nei ritiri delle nazionali di spada e sciabola maschile.

Pianeta Scherma sui socialInstagram, TelegramFacebook

Foto Federscherma

Spada: il punto sulla qualificazione individuale verso Tokyo 2020

Il punto sulla qualificazione individuale della spada femminile e maschile prima della sospensione della stagione. Già ufficiali alcuni verdetti, per altri dipenderà dall’esito della qualificazione a squadre.

Continue reading

Paolo Pizzo diventa papà per la seconda volta, è nata la piccola Nicole

Paolo Pizzo è diventato questa notte papà per la seconda volta. Come lo stesso spadista siciliano ha scritto attraverso i propri canali social, «Alle 4.43 è nata Nicole…la mamma Lavinia Bonessio sta bene ed io sono sempre più innamorato pazzo!!»

Poche, semplici parole per esprimere una gioia immensa. Nel 2018 Paolo Pizzo, che da poco ha lasciato la scherma agonistica, è diventato padre di Elena: un evento che gli ha cambiato la vita, di fatto contribuendo in maniera decisiva a maturare la decisione di dire basta con l’attività agonistica. Ora l’arrivo di Nicole ad allargare la famiglia e a far palpitare ancora di più il cuore di papà Paolo.

VIDEO – I TRIONFI IRIDATI DI PAOLO A CATANIA E LIPSIA

A lui e alla moglie Lavinia Bonessio vanno le felicitazioni più sincere da parte della redazione di Pianeta Scherma. 

Pianeta Scherma sui socialInstagram, TelegramFacebook
Foto Bizzi