Missione compiuta!

Ilaria Bianco e Lucrezia Sinigaglia  al tabellone principale. Gli accoppiamenti completi e l’analisi del tabellone. 

 

Saranno quattro le azzurre che venerdì 18 luglio proveranno l’assalto alle medaglie iridate nella prova individuale di sciabola femminile. Alle già qualificate Irene Vecchi e Rossella Gregorio, si sono infatti oggi aggiunte tanto Ilaria Bianco quanto Lucrezia Sinigaglia. Entrambe hanno dovuto superare l’assalto di spareggio.

Ilaria Bianco ha chiuso il suo girone con un parziale di 3 vittorie e 2 sconfitte, con un saldo positivo di +3. 2 vittorie e 3 sconfitte invece per Lucrezia Sinigaglia, con un saldo di -4. Decisivi per l’approdo al tabellone principale si sono quindi rivelati gli assalti di spareggio, con la Bianco che ha nettamente battuto per 15-7 l’azera Fatima Ibrahimova mentre la Sinigaglia ha avuto ragione per 15-13 della tedesca Alexandra Bujdoso. Purtroppo la sorte non è stata troppo generosa con le due azzurre al momento dell’accoppiamento per i trentaduesimi di finale, dal momento che a Ilaria è toccata in sorte la cinese Chen Shen, mentre Lucrezia, dopo aver pronti via incocciato in Olga Kharlan alla prima diretta a Strasburgo, si troverà di fronte la campionessa olimpica di Londra Jiyeon Kim. Esordio in salsa giapponese per Irene Vecchi, che incrocerà la lama con Maho Hamada, mentre Rossella Gregorio se la vedrà con la tedesca Anna Limbach, di recente battuta a Strasburgo.

Dando un’occhiata fuori da casa Italia, avanza a pieno regime anche la Russia: nessun problema infatti per Yana Egorian, Dina Galiakbarova e Sofya Velikaya nel raggiungere la già qualificata Ekaterina Dyachenko. Quest’ultima se la vedrà contro la cinese Xeqian Zhang, mentre l’iridata di Catania 2011 – Sofya Velikaya – sfiderà l’ucraina Olena Khravatska. Interessantissimo il match che contrappone Yana Egoryan alla giovanissima francese Manon Brunet, per almeno due motivi: da una parte è la sfida fra due dei talenti giovanili più scintillanti (21 anni per la “veterana” russa, appena diciotto per la francesina), dall’altra perchè da questo match uscirà l’eventuale avversaria di Rossella Gregorio nel tabellone delle 32. Galiakbarova – Zhovnir è l’altro scontro Russia – Ucraina.

A proposito di Ucraina: Olga Kharlan inizierà la sua gara contro la giapponese Mami Itoh, mentre all’estremo opposto del tabellone, Mariel Zagunis è attesa da Hin Wai Lam, atleta di Hong Kong. La canadese Marissa Ponich terrà invece a battesimo la greca Vassiliki Vougiouka. Qualificata al tabellone principale anche l’atleta indiana Devi Bhavani Chadalavada Anandha Sundhararaman, per brevità Devi Bhavani. Una qualificazione strappata in maniera perentoria per lei, senza passare per gli assalti di qualificazione. Sfiderà Kata Varhelyi, per provare a regalarsi un secondo turno da sogno contro Mariel Zagunis.

Twitter: agenna85

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia di Augusto Bizzi per Federscherma

jizzrain.com/vd/2353-video

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.