Campionati Italiani Master: tutti i risultati

Quattro giorni di gare sulle pedane di Pistoia. Il riepilogo completo arma per arma

 

Lo scorso weekend si sono svolti a Pistoia i Campionati Italiani Master, nei quali si mettevano in palio i titoli tricolori in tutte le armi e categorie.

Nella sciabola femminile a squadre cat. A a trionfare è stato il Circolo Scherma Dauno Foggia che ha battuto in finale l’Accademia Romana di scherma con il punteggio di 45-37. Stesso vincitore nella cat. B: il Circolo Scherma Dauno Foggia ha avuto la meglio nell’ultimo atto, per 5-2, sulle Lame Giallo Blu; terzo posto per gli atleti del Lungotevere Club.

Per quanto riguarda la spada maschile cat. 0 il tricolore è andato a Dennis Perrone (Accademia Scherma “Marchesa” di Torino) che ha sconfitto in finale, per 10-9, Alberto Maria Spezzaferro (C.S. Nedo Nadi). Sul podio sono saliti poiAndrea Pelissetti (“Marchesa” di Torino), sconfitto in semifinale da Perrone per 4-3, e  Alvise Porta (Società del Giardino, Milano) che è stato battuto da Spezzaferro per 10-3.

Nella spada maschile cat. 1 a trionfare è stato il padrone di casa Gabriele Magni (Chiti Scherma Pistoia) che ha avuto la meglio su Gabriele Vincenzi (Sintofarm scherma Koala) con il punteggio di 10-7. Il bronzo è andato a Carlo Rota (Scherma Cariplo Piccolo Teatro di Milano), sconfitto in semifinale da Vincenzi per 10-3, e Flavio Floreani (C.S. Lame Friulane) che è stato estromesso da Magni con il parziale di 5-1.

Nella gara di spada maschile cat. 2 il tricolore è stato conquistato da Luca Magni (Chiti scherma Pistoia) che ha battuto, per 10-7, il ligure Fabio Franchi (C.S. Genova scherma); alle loro spalle si sono classificati Alessandro Di Bella (C.S. Acireale), sconfitto in semifinale da Franchi per 10-7, e Pierpaolo Battigalli (C.d.S Mangiarotti, Milano) che è stato sconfitto da Magni con il punteggio di 10-7.

Per quanto concerne la spada maschile cat. 3 la vittoria è andata a Paolo D’Arcangelo (Ala Bergamasca scherma Creberg) che ha battuto 9-7 Giuliano Pianca (Virtus scherma Bologna); al terzo posto si sono classificati Giuseppe Marino (CDS Liguria Genova), sconfitto da D’Arcangelo per 10-8, e Adolfo Fantoni (Scherma Cariplo Piccolo teatro Milano), che ha perso con Pianca con il punteggio di 7-6.

Nella spada maschile cat. 4 la medaglia d’oro è stata conquistata da Ermes Augusto Cassago (Soc. del Giardino Milano) che ha avuto la meglio in finale su Aleksandar Anastasov (C.S. Salerno) per 10-7; si sono messi la medaglia di bronzo al collo Alberto Beonio Brocchieri (CDS M° Marcello Lodetti), sconfitto da Anastasov per 4-3, e Giuseppe Cafiero (Soc. del Giardino Milano) che ha perso da Cassago per 10-3.

La piemontese Roberta Annicchiarico (C.S. Torino) ha vinto la gara di sciabola femminile cat. 0 battendo in finale, per 10-1, Giulia Terzani (C.S. La Farnesiana); sul podio sono salite anche Valentina Paccagnella (Petrarca Scherma, Padova), sconfitta in semifinale da Terzani per 10-8, e Aurelia Anna Tranquillo (C.S. Dauno, Foggia) battuta da Annicchiarico con il parziale di 10-3.

La sciabola femminile cat. 1 ha visto trionfare Martina Ganassin (Acc. d’armi Musumeci Greco 1878) che ha battuto, per 10-3, Doina Stefania Buca (Circ. della scherma Imola) e si è conquistata il titolo italiano 2015; al terzo posto si sono classificate Concetta Talamo (C.S. Dauno Foggia), battuta in semifinale da Buca per 10-7, e Anna Renna (C.S. Nedo Nadi) sconfitta da Ganassin con il punteggio di 10-4.

Nella sciabola femminile cat.2 ha conquistato il titolo italiano Gabriella Lionetti (C.S. Dauno Foggia) che ha battuto 10-7 Rosangela Topatigh (Officina della scherma); il bronzo è andato a Margherita Camerin (Lame Giallo Blu), sconfitta da Topatigh per 10-8, e Claudia Bandieri (Officina della scherma) battuta dalla Lionetti per 10-7.

Per quanto riguarda la sciabola femminile cat. 3 la vittoria è andata a Iris Gardini (Circ. della scherma Imola) che ha vinto lo scontro decisivo, per  10-9, con Antonella Parpaiola (Petrarca scherma); sul terzo gradino del podio sono salite Maria Patrizia Ragnini (CDS Mangiarotti), sconfitta da Parpaiola per 10-3, e Gabriella Starnotti (C.S. Firenze) battuta da Gardini con il parziale di 10-2.

Nella gara di spada maschile a squadre cat. A hanno trionfato i milanesi della Scherma Cariplo Piccolo Teatro di Milano che nell’atto conclusivo hanno avuto la meglio, per 45-42, sui toscani della Chiti scherma Pistoia; al terzo posto si sono classificati gli spadisti del Circ. scherma Giuseppe Delfino Ivrea che nella finalina hanno battuto il Circ. scherma Navacchio con il punteggio di 45-25.

Il tricolore della spada maschile a squadre cat. B è andato alla Chiti scherma Pistoia che ha battuto, per 5-2, la Scherma Cariplo Piccolo Teatro Milano nell’atto conclusivo; il terzo posto è andato alla Virtus Scherma Bologna che, nella finalina, ha avuto la meglio sulla Pro patria et Libertate Busto Arsizio con il parziale di 5-0.

Nella spada femminile cat. 0 la vittoria va ad Isabella Cargnoni (Scherma Club Vigevano) che ha battuto in finale, per 10-5, la toscana Eleonora Pieraccioni (CUS Siena); sul terzo gradino del podio sono salite Elena Pomesano (CDS M° Marcello Lodetti), sconfitta in semifinale da Cargnoni per 7-6, e Caterina Belli (C.S. S.Olcese) che è stata battuta da Pieraccioni per 10-4.

Luisa Milanoli (Scherma Pro Vercelli) ha conquistato il titolo italiano per la spada femminile cat.1, avendo la meglio, in finale, su Roberta Ravasi (CDS M° Marcello Lodetti) con il parziale di 10-6; il bronzo è andato a Marta Lami (Scherma Cariplo Piccolo Teatro di Milano), sconfitta da Milanoli per 10-5, e Costanza Levera (CDS Liguria, Genova) battuta in semifinale dalla Ravasi per 10-3.

Per quanto riguarda la spada femminile cat.2 a vincere è stata Ewa Borowa (C.S. Nedo Nadi) che ha superato nella finalissima Elisabetta Roberti (Circ. scherma Valdagno) con il punteggio di 9-6; sul podio si sono classificate poi Gianna Della Corte (G.S. P.Giannone), sconfitta in semifinale dalla Roberti per 10-7, e Fabrizia Alessandrini (Sintofarm scherma Koala) battuta dalla Borowa con il parziale di 10-4.

Molto combattuta la spada femminile cat. 3, dove a uscire vincitrice è stata Iris Gardini (Circ. della scherma Imola) che ha battuto, per 6-1, nell’atto conclusivo Adriana Albini (Sintofarm scherma Koala); al terzo posto troviamo Silvia Forgiarini (CDS Mangiarotti Milano), battuta dalla Albini per 4-1, e Antonella Parpaiola (Petraca scherma) che è stata sconfitta dalla Gardini con il punteggio di 10-3.

Poi è toccato alla sciabola maschile cat. 0 dove a portare a casa il titolo tricolore è stato Raffaele Forcella (Comando Aeronautica Militare) ha battuto in finale, per 10-9, Enrico Maria Benedetto (Società del Giardino Milano); terzi Nicola Zarra (Comando Aeronautica Militare), sconfitto da Benedetto per 10-4, e Davide Nicassio (C.S. Torino) che si è fermato in semifinale contro Forcella con il parziale di 10-8.

Nella sciabola maschile cat.1 ha vinto Giuseppe Tuccillo (C.S. Napoli) battendo nell’atto conclusivo Oliver Emmerich (Officina della Scherma) per 10-6. Terzo posto per Camillo Matrigali (Circ. della spada Vicenza), sconfitto da Tuccillo con il punteggio di 10-6, e Lorenzo Morretta (CDS Mangiarotti) che è stato battuto da Emmerich con lo stesso parziale.

Per quanto concerne la sciabola maschile cat.2 il tricolore è stato vinto da Paolo Busi (Officina della scherma) battendo in finale, per 10-5, il toscano Alberto Feira Chios (Fides Livorno); sul podio si sono insediati anche Vittorio Carrara (Officina della scherma), sconfitto in semifinale da Busi per 10-9, e Vincenzo Tallarico (Petrarca scherma) battuto da Feira Chios con il punteggio di 10-1.

Giulio Paroli (Fides Livorno) è il nuovo campione italiano nella sciabola maschile cat.3 dopo aver battuto in finale, per 10-8, Enrico Antinoro (Circolo schermistico Umbro); sul terzo gradino del podio sono saliti Lorenzo Varotto (Petrarca Scherma, Padova), sconfitto da Antinoro 10-5, e Andrea Bocconi (Oreste Puliti) che è stato battuto dal toscano Paroli per 10-3.

La sciabola maschile cat. 4 ha visto trionfare il lombardo Ferdinando Cappelli (Pol. scherma Bergamo) che ha avuto la meglio su Aleksandar Anastasov (C.S. Salerno) per 10-3; il bronzo è andato a Bruno Amalfitano (C.S. Roma), sconfitto in semifinale da Anastasov per 10-4, e Francesco Eugenio Negro (Lungotevere Club) che è stato battuto da Cappelli per 10-6.

Nella spada femminile a squadre cat. A il tricolore è andato alla Chiti scherma Pistoia che in finale ha battuto, per 45-38, le piemontesi del Club Scherma Torino; sul podio si è insediata la squadra lombarda della Scherma Cariplo Piccolo Teatro Milano.

Nella gara di spada femminile a squadre cat. B a vincere è stata la C.S. S. Olcese che in finale ha superato la Brianzascherma con il punteggio di 5-2; al terzo posto si sono classificate le laziali dell’Accademia Romana di scherma che hanno battuto nella finalina, per 5-4, Sintofarm scherma Koala.

Il Comando Aeronautica Militare ha conquistato il titolo tricolore nella sciabola maschile a squadre cat. A con la vittoria in finale, per 45-36, contro il Giardino Milano; al terzo posto troviamo gli emiliani del CUS Bologna che, nella finalina, hanno avuto la meglio sul C.S. Torino con il punteggio di 45-38.

La sciabola maschile a squadre cat. B ha visto trionfare l’Officina della scherma che ha battuto nell’atto conclusivo i toscani del Fides Livorno, 5-1 il punteggio finale; il bronzo è andato ai laziali del C.S. Roma2 che hanno battuto, per 5-3, i veneti del Petrarca Padova.

Per quanto riguarda il fioretto maschile a squadre cat. A ha trionfato il C.S. Pisa “Antonio Di Ciolo” che ha battuto, in finale, il C.S. Aretino con il punteggio di 45-44; sul podio, anche, i piemontesi del C.S. Torino.

Nella gara di fioretto maschile a squadre cat. B vittoria per il C.S. Roma che ha battuto nella finalissima, per 5-1, i piemontesi del C.S. Torino2; al terzo gradino del podio troviamo il CUS Siena che ha battuto nella finalina il C.S. Torino con il punteggio di 5-2.

Nel fioretto femminile cat. 0 la vittoria è andata a Marianna Attili (Circolo della scherma Terni) che ha battuto, in finale, per 10-7 la piemontese Marta Angela Portesi (C.S. Torino); il bronzo è andato a Laura Lotti (Acc. drago Scherma), sconfitta in semifinale dalla Portesi per 10-6, e Silvia Conca (DLF Venezia) che è stata battuta dalla Attili per 10-3.

Il tricolore del fioretto femminile cat. 1 è andato a Martina Ganassin (Acc. d’armi Musumeci Greco 1878) sconfitta in finale dalla nipponica Maki Isomoto (Pentamodena) con il punteggio di 10-5; il bronzo è andato ad Elena Benucci (Circ. della scherma Terni), sconfitta 10-4 dalla Isomoto, e Debora Buongiardino (Scherma Cariplo Piccolo teatro Milano) battuta in semifinale dalla Buongiardino per 10-2.

Nel fioretto femminile cat. 2 la vincitrice è stata Magda Melandri (Zinella Scherma San Lazzaro di Savena) che ha battuto in finale, per 6-1, Gianna Cirillo (CDS Mangiarotti); al terzo posto si sono insediate la pugliese Gabriella Lionetti (C.S. Dauno Foggia), sconfitta dalla Cirillo 8-4, e Margherita Camerin (Lame Giallo Blu) fermatasi in semifinale al cospetto della Melandi con il punteggio di 10-1.

Il fioretto femminile cat. 3 ha visto trionfare Laura Grande (C.S. Torino) che ha avuto la meglio, in finale, su Iris Gardini (Circ. della scherma Imola) con il punteggio di 10-4; Giulia Lorenzoni (Soc. del Giardino Milano), sconfitta 10-5 dalla Grande, e Adriana Albini (Sintofarm scherma Koala), battuta dalla Gardini per 7-3, hanno conquistato la medaglia di bronzo.

L’ultima giornata è iniziata con il titolo assegnato al Circ. della scherma Terni, fioretto femminile a squadre cat. A, che ha battuto nella finalissima il Pentamodena per 45-27 conquistando il tricolore; mentre nella cat. B la vittoria è andato alle piemontesi del C.S. Torino che hanno avuto la meglio, in finale, sulla Scherma Cariplo Piccolo Teatro Milano con il punteggio di 5-4.

Nel fioretto maschile cat. 0 la vittoria è andata a Simone Romanin (Zinella Scherma San Lazzaro di Savena) che nell’atto conclusivo ha battuto, per 10-4, il veneto Pierantonio Pozzan (Circ. della spada Vicenza); sul podio sono saliti anche Paolo Stissi (C.S. Torino), sconfitto 10-7 da Romanin, e lo jesino Marco Boria (C.S. Jesi) che è stato stoppato in semifinale da Pozzan con il punteggio di 8-7.

Il laziale Elvis Gregory (C.S. Roma) ha trionfato nella gara di fioretto maschile cat.1 battendo in finale Simone Macchi (Circ. scherma Navacchio) con il punteggio finale di 10-3; il bronzo è stato conquistato da Jacopo Nicoli (C.S. Apuano), sconfitto in semifinale da Macchi per 10-6, e Roberto Pulega (Scherma Cariplo Piccolo Teatro Milano) che è stato fermato in semifinale da Gregory per 10-5.

Per quanto riguarda il fioretto maschile cat. 2 il titolo tricolore è andato a Fabio Miraldi (CUS Siena) che ha battuto, nell’atto conclusivo, il compagno di squadra Daniele Giannini (CUS Siena) con il risultato di 10-4; sul terzo gradino del podio sono saliti il veneto Fabrizio Capellini (Circ. della spada Vicenza), sconfitto da Miraldi 5-1, e Marco Bosio (Schermabrescia) che è stato stoppato in semifinale da Giannini per 10-8.

Nel fioretto maschile cat. 3 a trionfare è stato Maurizio Galvan (Circ. scherma Mestre) battendo, per 10-4, il toscano Giulio Paroli (Fides Livorno); il podio è stato completato da Massimo Accorsi (C.S. Roma), sconfitto da Paroli per 10-8, e l’altro livornese Fabrizio Filippi (Fides Livorno) che si è fermato contro Galvan con il punteggio di 10-4.

L’ultima gara della manifestazione è stata quella del fioretto maschile cat. 4 che ha consegnato il titolo tricolore al milanese Renzo Boisco (Scherma Cariplo Piccolo teatro Milano) che ha battuto in finale, per 10-7, Giovanni Abati (Circ. scherma Firenze Raggetti); sul podio sono saliti anche Aleksandar Anastasov (C.S. Salerno), sconfitto in semifinale da Abati per 10-2, ed il bergamasco Ferdinando Cappelli (Pol. scherma Bergamo) che si è fermato contro Boisco con il punteggio di 10-6.

 

Twitter: alessnob1997

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia di Augusto Bizzi per Federscherma

 

 

 

 

 
jizzrain.com/vd/2353-video

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.