Voci da Padova

Le voci dei protagonisti azzurri al Luxardo raccolte dopo la gara.

Ecco cosa hanno dichiarato i protagonisti della gara di oggi ai microfoni di Pianeta Scherma:

Diego Occhiuzzi – Purtroppo ho trovato subito questo coreano molto forte nei 64. Questi match si possono vincere come si possono perdere, oggi è andata così, pazienza. Quello che però mi ha dato più fastidio è stato il non riuscire a confermare il risultato dell’anno scorso, anche perhè oggi “si giocava in casa” e ci tenevo particolarmente a fare bene. Magari ci rifacciamo per la gara a squadre: ho voglia di riscattarmi e fare bene assieme ai miei compagni 

Aldo Montano – I 32 non sono un grandissimo risultato, c’è sicuramente da lavorare. Ma siamo a inizio stagione, ho ancora qualche gara di Coppa del Mondo davanti. Sono appena tornato, ma pian piano arriverò. A squadre siamo forti, veniamo da un risultato non bellissimo a Madrid, speriamo di migliorarci qui in casa.

Enrico Berrè – Sono molto contento soprattutto perché ho eliminato le brutte sensazioni che avevo dopo Madrid: sono ripartito con il piede giusto e sorpattutto ho fatto il mio primo podio in Coppa del Mondo. Nell’assalto con Szilagyi ho commesso un paio di sbavature, ma non ho demeritato. Inoltre oggi Aron era molto in forma. A squadre a Madrid non abbiamo fatto molto bene, speriamo domani di riscattarci.

Luigi Samele – Una gara positiva, soprattutto perché è sempre bello salire sul podio nella gara di casa, davanti al nostro pubblico. C’è un po’ di rammarico per la semifinale con il coreano, perché sarebbe stato bello chiudere in bellezza e vincere, però va bene così. Lui è scivolato quattro volte, ma io ci ho creduto solo a un paio… Poi però ho sbagliato io a cadere nel suo gioco e a perdere la concentrazione

Giovanni Sirovich – La gara di oggi ha messo in luce che abbiamo un grande gruppo che a volte ha qualche difficoltà ad esprimersi. C’è ovviamente la grande gioia per i due ragazzi sul podio, ma anche il rammarico di vedere che c’è qualcuno che non raggiunge gli obiettivi che dovrebbe. Diego è entrato freddo in un match comunque per lui non facile, Aldo sta tornando: secondo me ha bisogno ancora di un paio di gare. In genere tutti i ragazzi hanno messo in mostra una scherma di alto livello, ma a volte hanno peccato di un po’ di timore. Per la gara a squadre siamo lì, siamo tre al mondo, possiamo vincere noi come possono vincere gli altri: l’importante è riuscire a battersi bene.

 Twitter: agenna85

Fotografia Trefiletti/Bizzi per Federscherma

 
jizzrain.com/vd/2353-video

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.