Le gare di fioretto hanno chiuso la tre giorni di eventi test di scherma paralimpica: vincono Cristino e Lambertini

 

Le prove integrate di fioretto femminile e maschile hanno chiuso a Tirrenia la tre giorni di test agonistico della scherma paralimpica.

Fra le donne, a vincere è stata Anna Cristino: la fiorettista fiorentina ha dapprima fermato in semifinale Andreea Mogos (15-12 il punteggio finale) quindi si è imposta sull’altra titolare della nazionale paralimpica Loredana Trigilia, battuta 15-10. Al terzo posto anche Vittoria Ciampalini.

Nella gara maschile, altro successo per Emanuele Lambertini, che venerdì scorso si era imposto nella gara di spada. Il portacolori delle Fiamme Oro ha battuto in finale il compagno di Nazionale Matteo Betti, in un assalto risoltosi sul 15-11 a favore dell’emiliano. Podio per Alessandro Paroli e Lorenzo Nista, fermati in semifinale rispettivamente da Lambertini e Betti.

Pianeta Scherma sui socialInstagram, TelegramFacebook

Foto Augusto Bizzi

Scherma paralimpica: nell’evento test di sciabola, vittorie per Andreea Mogos ed Edoardo Giordan

 

Dopo la prima giornata dedicata alle gare di spada, il programma del test event agonistico di scherma paralimpica in corso a Tirrenia è proseguito con la sciabola. Come nell’arma non convenzionale, anche in questo caso si è gareggiato con la formula della prova integrata, che ha visto impegnati anche atleti normodotati.

La prova femminile è stata vinta da Andreea Mogos, che in finale ha battuto la compagna di squadra nella nazionale e nelle Fiamme Oro Loredana Trigilia con il punteggio di 15-13. Il medesimo punteggio aveva dapprima caratterizzato le due semifinali, con la Mogos ad imporsi su Rossana Pasquino e la Trigilia su Flaminia Prearo.

Nella gara maschile, successo per Edoardo Giordan. L’atleta romano ha avuto la meglio in finale su Antongiulio Stella (15-6 il finale). Si sono fermati in semifinale, concludendo conseguentemente al terzo posto, Alberto Pellegrini – fermato proprio da Giordan – e Gabriele Foschini.

Oggi ultima giornata di gare, in programma il test di fioretto.

Pianeta Scherma sui socialInstagram, TelegramFacebook

Foto Augusto Bizzi

Scherma Paralimpica: si è aperta con la prova integrata di spada la tre giorni di test agonistici a Tirrenia

 

Oltre alla gara di fioretto femminile Giovani a Lignano Sabbiadoro e a quella di spada femminile Cadette a Formia, l’intenso programma di gare test ha visto ieri avviarsi anche la scherma paralimpica.

In pedana, per la prova integrata che ha visto in azione anche atleti normodotati, spadisti e spadiste. Nella gara maschile a imporsi è stato Emanuele Lambertini, che nell’assalto decisivo ha battuto per 15-12 l’azzurro di spada Gabriele Cimini. Si sono fermati in semifinale e, di conseguenza al terzo posto, Gianfranco Di Summa e Cosimo Martini.

Fra le donne, vittoria per Matilde Cassina: la portacolori della Malaspina Massa ha dapprima regolato in semifinale Chiara Cimini sul 15-14, quindi si è imposta sul 15-11 contro Iole Triglia. Quest’ultima, nella seconda semifinale, ha battuto per 15-14 Rossana Pasquino.

Il programma di test della scherma paralimpica prosegue oggi con le gare di sciabola femminile e sciabola maschile. Domani chiusura con le gare di fioretto.

Pianeta Scherma sui socialInstagram, TelegramFacebook

Foto Augusto Bizzi

Bebe Vio diventa un personaggio dei Simpson nel disegno dei “The Gialli”

 

Come sarebbe Bebe Vio se venisse proiettata nel ruolo di guest star in una puntata dei “Simpson”? La risposta ce la forniscono i The Gialli, che sulla loro pagina Facebook hanno ritratto la fuoriclasse di Mogliano Veneto in divisa da scherma mentre sfida a duello una Lisa Simpson dotata di attrezzattura…non proprio regolamentare. Il tutto sotto gli occhi di papà Homer che scandisce il suo proverbiale “Mitico!”.

Un regalo che la stessa Bebe Vio ha apprezzato tantissimo, dal momento che la campionessa paralimpica di fioretto femminile categoria B a Rio ha rilanciato il disegno tramite i canali social.

 

Come sono alta nel mondo dei Simpson!! 😮😅 MI-TI-COOOO
🙏 The Gialli

Pubblicato da Beatrice Vio su Martedì 17 novembre 2020

Pianeta Scherma sui socialInstagram, TelegramFacebook

Foto The Gialli/Facebook

 

Cambia la sede degli Europei di scherma paralimpica: si disputeranno a Eger

 

Cambio di sede per gli Europei di scherma Paralimpica 2021: la kermesse continentale, infatti, inizialmente programmata a Hetfield, in Gran Bretagna, si svolgerà a Eger, in Ungheria. Le gare si svolgeranno dal 14 al 17 maggio del 2021.

La decisione è stata presa dall’IWAS a seguito dell’incertezza dovuta al dilagare della pandemia da Covid-19 (e la Gran Bretagna è un paese che sta facendo pesantemente i conti con gli effetti del Coronavirus). Come ha spiegato Rudi Van Den Abbeele, presidente della stessa IWAS, lo spostamento è stato pensato principalmente per «assicurare ad atleti e delegazioni la più giusta e sicura delle scelte».

Da qui la scelta dell’Eger Hotel and Park, al fine di ridurre al minimo gli spostamenti e concentrare in un’unica struttura l’alloggio degli atleti e la venue di gara. Non è la prima volta che Eger ospita importanti eventi di scherma paralimpica, dato che è sede di tappa di Coppa del Mondo (l’ultima gara proprio nel febbraio di quest’anno) e ha ospitato i Mondiali nel 2015.

Pianeta Scherma sui socialInstagram, TelegramFacebook

Foto Bizzi

Concluso a Tirrenia il ritiro della nazionale di scherma paralimpica

 

Si è concluso oggi, presso il Centro di Preparazione Olimpica di Tirrenia, il ritiro della nazionale italiana di scherma paralimpica. Sotto la guida dei ct Simone Vanni (fioretto), Marco Ciari (sciabola) e  Francesco Martinelli (spada), gli azzurri si sono ritrovati nuovamente tutti assieme dopo il lungo stop causa emergenza sanitaria legata al Covid 19.

I ragazzi e ragazze della nazionale di scherma paralimpica sono stati gli ultimi a ritrovarsi in ritiro in questa fase di nuova partenza per la scherma italiana. Anche per loro, naturalmente, l’orizzonte è rivolto all’appuntamento degli appuntamenti, ovvero quello con i Giochi Paralimpici a cavallo fra agosto e settembre 2021. Ma al momento si è ancora in attesa di capire quando si ripartirà con le gare.

Nel frattempo gli azzurri hanno ricevuto oggi la visita e il saluto di Paolo Azzi, Vicepresidente vicario della Federazione Italiana Scherma: «Sono qui a portarvi il saluto di tutto il mondo della scherma. Con questo vostro ritiro, si completa il quadro degli allenamenti di ripresa di tutte le Nazionali. Sono state occasioni che, al di là del valore prettamente tecnico, sono state assai simboliche. Vedervi tornare in pedana, allenarvi, fare lezione, stare insieme, ispira fiducia ed infonde ottimismo a tutto il nostro movimento, in vista della piena ripresa e dell’inizio della nuova stagione “di transizione” 2020-2021». Queste le parole di Azzi riportate dal sito ufficiale della Federazione.

Pianeta Scherma sui socialInstagram, TelegramFacebook

Foto Bizzi