Cinque casi di positività al Coronavirus nella nazionale di sciabola giapponese dopo il week-end di Budapest

 

Un allenatore e quattro atleti della nazionale Giapponese di sciabola sono risultati positivi al Coronavirus dopo il week-end di gara a Budapest. A comunicarlo la stessa Federazione Giapponese di scherma, che ha parlato di 4 atleti e di un componente dello staff tecnico senza però rendere note identità e sesso dei protagonisti coinvolti.

Di questi, tre atleti sono stati fermati in quarantena precauzionale in Ungheria due con sintomi lievi (febbre, mal di testa e letargia) e uno asintomatico. Ulteriori due casi di positività sono stati scoperti al ritorno della delegazione nipponica in patria. Anche per loro è scattata la quarantena di prassi. In totale il Giappone aveva mandato in Ungheria 24 persone fra atleti e staff tecnico.

Nella giornata di sabato, mentre andavano in scena i tabelloni principali delle gare individuali, era stata la greca Despina Georgiadou ad annunciare, tramite i propri canali social, la positivit√† al virus. Secondo quando riportato dalla pagina Facebook “The fencing coach”, sarebbero in realt√† 15 i casi noti di positivit√† al Coronavirus relativi al fine settimana di Coppa del Mondo di Budapest.

 

Pianeta Scherma sui social: Instagram, Telegram, Facebook

Foto Bizzi

Nicola Zanotti: “Con Bhavani ho vinto la mia scommessa”

Il Maestro livornese si gode la qualificazione Olimpica della sua allieva indiana Bhavani Devi. Un’avventura nata cinque anni fa e arrivata al suo compimento a Budapest. E la sfida alle grandi della sciabola √® gi√† lanciata. Continue reading

La due giorni di gare test di sciabola in Francia si chiude con la vittoria di Cecilia Berder

 

Si è chiusa con la competizione femminile  la due giorni di gare in Francia dedicate alla sciabola. Ad imporsi è stata Cecilia Berder, che in finale ha battuto 15-11 la compagna di Nazionale Charlotte Lembach con il punteggio di 15-11. Sul podio hanno chiuso anche Sara Balzer e Caroline Queroli.

Nella giornata di ieri, sempre sulle pedane dell’Insep a Parigi, si era svolta la gara maschile con la vittoria di Tom Seitz.

Pianeta Scherma sui social: Instagram, Telegram, Facebook

Foto Federation Française d’Escrime/Facebook

 

Francia: Tom Seitz si impone nella prova test di sciabola maschile

 

Si √® chiusa con la vittoria di Tom Seitz la gara test di sciabola maschile in programma all’Insep di Parigi. Per Seitz vittoria con il punteggio di 15-11 in finale contro Bolade Apithy. Podio per Jean Philippe Patrice e Vincent Anstett, fermati in semifinale.

Il programma si chiude nella giornata di domenica con la gara al femminile. Risultati e video in diretta delle fasi principali saranno pubblicati sui canali social e Youtube della Federazione Francese di scherma.

Pianeta Scherma sui social: Instagram, Telegram, Facebook

Foto Federation Fran√ßaise d’Escrime/Facebook

 

Si rimette in moto anche la scherma in Francia, nel week-end sciabolatori e sciabolatrici in pedana all’INSEP

 

Sciabolatori e sciabolatrici di interesse nazionale in pedana all’Insep per tornare ad assaporare il clima gara, seppur a ranghi ridotti: anche in Francia, si torna a rimettere in moto il motore della scherma. Due test importanti, in vista delle competizioni del prossimo marzo, di capitale importanza soprattutto per la squadra maschile che √® ancora in lotta per il posto alle Olimpiadi, mentre √® gi√† qualificata la squadra femminile.

Sabato la gara maschile, domenica spazio alle ragazze. Entrambe le competizioni potranno essere seguite in diretta video streaming a partire dai quarti di finale sul canale Youtube della Federazione Francese di scherma.

Nello scorso week-end erano scesi in pedana gli spadisti nel “Memorial Faussard” a Lisieux, vinto da Alexandre Bardenet.

Pianeta Scherma sui social: Instagram, Telegram, Facebook

Foto Bizzi

Pauline Ranvier idea un cortometraggio per mostrare i valori di eleganza e rispetto della scherma

 

Un atto d’amore per la scherma, ma anche uno spot per uno sport che promuove soprattutto valori come il rispetto, la tolleranza e l’integrazione: ferme le competizioni, Pauline Ranvier – vice campionessa del Mondo individuale a Budapest nel 2019 – si √® calata nel ruolo di sceneggiatrice e ha ideato un breve cortometraggio che la vede protagonista in prima persona assieme alla compagna di squadra Anita Blaze.

Le due atlete duellano di fronte ai luoghi pi√Ļ iconici e famosi di una Parigi sempre affascinante malgrado le strade deserte causa emergenza¬† sanitaria. Ad un certo punto della “sfida”, la Blaze scivola e subito la Ranvier le tende la mano per aiutarla a rialzarsi. Una volta esaurito il duello le due atlete si allontanano ridendo e scherzando fra di loro.

Chiaro quindi l’intento dell’idea che sottende al video, peraltro uscito soltanto pochi giorni i discussi fatti del Parco dei Principi di Parigi durante la partita di Champions League fra PSG e Istanbul Basakshehir, i cui protagonisti si sono allontanati dal campo dopo le presunte frasi razziste proferite dal quarto uomo di quel match. Naturalmente nessun paragone con il calcio e nessuna pretesa di “superiorit√†” rispetto a esso, ma semplicemente il fatto che la scherma √® uno sport che si basa s√¨ sul confronto, ma anche e soprattutto su valori come lealt√†, rispetto di regole e avversari, integrazione.

Pianeta Scherma sui social: Instagram, Telegram, Facebook

Foto Augusto Bizzi